Caricamento Eventi

La Nostalgia in mostra a Palazzo Ducale di Genova

Palazzo Ducale Genova
25 Apr 2024 — 1 Set 2024

La Nostalgia in mostra a Palazzo Ducale di Genova

Palazzo Ducale Genova
25 Apr 2024 — 1 Set 2024
Mostra

NOSTALGIA. Modernità di un sentimento dal Rinascimento al Contemporaneo – Mostra a Palazzo Ducale di Genova

dove

Genova, Palazzo Ducale, Appartamento del Doge

biglietti

A breve saranno disponibili le informazioni per i biglietti

Aprile 25 Settembre 1

Sei mai stato catturato dalla malinconia e dal desiderio di rivivere momenti passati oppure esplorare epoche lontane? Se la risposta è sì, c’è un evento che non puoi assolutamente perdere.
A Genova, presso Palazzo Ducale, una mostra esplora la modernità del sentimento della nostalgia attraverso i secoli, dal Rinascimento fino all’era contemporanea.

LA MOSTRA “NOSTALGIA. Modernità di un sentimento dal Rinascimento al Contemporaneo”

“Nostalgia. Modernità di un sentimento dal Rinascimento al contemporaneo” ti aspetta dal 25 aprile al 1° settembre 2024, nelle storiche sale dell’Appartamento del Doge, per un’immersione totale nell’arte e nelle emozioni.

Ilaria Bonacossa, la direttrice di Palazzo Ducale, afferma che l’intento di questa esibizione unica è quello di evidenziare come, nonostante la frenesia della vita moderna e la costante ricerca dell’innovazione, la nostalgia mantiene un suo posto rilevante, invitandoci a riflettere sulla profondità dei sentimenti passati.
La mostra è un’opportunità per rallentare e dedicarsi a un viaggio emotivo attraverso cinque secoli di storia dell’arte, riscoprendo la bellezza e la complessità del desiderio nostalgico.

Attraverso più di centoventi opere, la mostra propone un viaggio nell’arte che spazia da Albrecht Dürer a Anish Kapoor, passando per Luca Giordano, Giorgio De Chirico, e molti altri. Ogni opera è un tassello di un ampio mosaico che esplora le varie sfaccettature della nostalgia: da un anelito di ritorno a ciò che è familiare, alla ricerca di mondi e tempi lontani. Questo sentiero artistico si dipana attraverso dipinti, sculture, arti decorative e molto altro, offrendo una visione corale di un sentimento universale, eterno e in continuo mutamento.

PERCHÈ VISITARE LA MOSTRA

Il percorso espositivo trae ispirazione dal “Dissertatio medica de Nostalgia” di Johannes Hofer, un trattato che identifica la nostalgia come una condizione medica, originariamente osservata nei soldati svizzeri lontani da casa. Questo volume, proveniente dalla Biblioteca dell’Università di Basilea, funge da punto di partenza per esplorare come la nostalgia sia stata vissuta e rappresentata attraverso diverse epoche e contesti, dalla nostalgia di casa fino alla ricerca dell’ignoto.

Per arricchire ulteriormente l’esperienza, la mostra è accompagnata da un catalogo curato da Electa Mondadori, con contributi di esperti che offrono varie prospettive sul tema della nostalgia, arricchendo così la comprensione di questo sentimento complesso e poliedrico.

Se la nostalgia è un ponte tra passato e presente, questa mostra è un invito a percorrerlo, offrendo uno spazio di riflessione e connessione profonda con le emozioni umane attraverso l’arte. Non lasciarti sfuggire questa occasione unica di immergerti nella storia dell’arte e di esplorare la ricchezza del sentimento nostalgico.

ALCUNE DELLE OPERE IN MOSTRA

Tra gli artisti in mostra: Giacomo Balla, Pompeo Batoni, Benedetto Bembo, Leonardo Bistolfi, Giovanni Boldini, Frank William Brangwyn, Armando Brasini, Anselmo Bucci, Michele Busiri Vici, Giacomo Antonio Caimi, Duilio Cambellotti, Gisberto Ceracchini, Galileo Chini, Primo Conti, Gino e Adolfo Coppedè, Giorgio De Chirico, Evelyn De Morgan, Fortunato Depero, Filippo De Pisis, Luigi De Servi, Albrecht Dűrer, Ferruccio Ferrazzi, Lucio Fontana, Raffaello Gambogi, Pietro Gaudenzi, Luca Giordano, Francesco Hayez, Florence Henri, Jean Auguste Dominique Ingres, Boris Iofan, Yves Klein, Anish Kapoor, Tammar Luxoro, Antonio Maraini, Pompeo Mariani, Arturo Martini, Domenico Morelli, Arturo Nathan, Adrian Paci, Renato Paresce, Alberto Pasini, Gregorio Prieto, RAM (Ruggero Alfredo Michahelles), Ruggero Savinio, George Segal, Ettore Spalletti, Giacomo Trècourt.

NOSTALGIA.
Modernità di un sentimento dal Rinascimento al Contemporaneo
A cura di Matteo Fochessati
in collaborazione con Anna Vyazemtseva
Genova, Palazzo Ducale, Appartamento del Doge
25 aprile – 1° settembre 2024

Piazza Giacomo Matteotti, 9
Genova, GE 16123 Italia
+ Google Maps