Mostre fotografiche 2019: tutti gli eventi da non perdere

mostre fotografiche

MOSTRE FOTOGRAFICHE 2019: GLI EVENTI DA NON PERDERE

La stagione delle grandi mostre d’arte non è solo fatta di capolavori dipinti oppure di sculture, ci sono anche le mostre fotografiche 2019.
Vediamo quali sono gli eventi più importanti dell’anno e quali eventi sono da mettere assolutamente in agenda.
Attendo di leggere nei commenti quali mostre andrete a vedere voi?

Mostre fotografiche 2019: gli eventi da vedere assolutamente

MASSIMO BRIZZI – AL DI LÀ DEL VISIBILE
Museo della Fondazione Scienza e Tecnica, Firenze

Massimo Brizzi | mostre fotografiche

Massimo Brizzi

  • MASSIMO BRIZZI – AL DI LÀ DEL VISIBILE
    Il fotografo Massimo Brizzi espone, presso il Museo della Fondazione Scienza e Tecnica di Firenze alcune fotografie, che gli hanno permesso di vincere, nel 2018, la Wiki Science Competition, il più grande grande concorso mondiale di fotografia scientifica, organizzato dagli utenti delle piattaforme Wikimedia.
    Le fotografie saranno esposte accanto ai relativi reperti del Museo della Fondazione, che offrono il confronto con altre forme, più antiche, di documentazione della ricerca nelle Scienze naturali

Quando: 8 gennaio – 25 febbraio 2019
Dove: Museo della Fondazione Scienza e Tecnica, Firenze

LEGGI ANCHE – Mostre a Firenze 2019: tutti gli eventi da non perdere


SANDY SKOGLUND. Visioni Ibride
Torino, CAMERA

Sandy Skoglund | Revenge of the goldfish

Sandy Skoglund, Revenge of the goldfish, 1981 color photograph approx. Courtesy: Paci contemporary gallery (Brescia – Porto Cervo, IT)

  • SANDY SKOGLUND. Visioni Ibride
    Tra le mostre fotografiche 2019 questa è la più attesa. Si ratta della prima antologica dell’artista statunitense Sandy Skoglund (1946), curata da Germano Celant.
    La mostra riunisce lavori che vanno dagli esordi nei primi anni Settanta all’ancora inedita opera “Winter”, alla quale l’artista ha lavorato per oltre dieci anni.
    Sarà proprio questa immagine – accompagnata da alcune delle sculture create per l’installazione da cui è stata tratta la fotografia – il fulcro dell’esposizione: una spettacolare anteprima mondiale che conferma una volta di più l’unicità della sua ricerca e del suo linguaggio, formatisi in pieno clima concettuale per evolversi in un immaginario sospeso tra sogno e realtà, di straordinaria potenza evocativa.

Quando: 24 Gennaio 2019 – 23 Marzo 2019
Dove: CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia, Torino


VIVIAN MAIER. Nelle sue mani
Scuderie del Castello Visconteo, Pavia

Vivian Maier | Self Portrait

Vivian Maier, Self-Portrait, 1956, 40×50 cm(16×20 inch.) , © Vivian Maier/Maloof Collection, Courtesy Howard Greenberg Gallery, New York

  • VIVIAN MAIER. Nelle sue mani
    Una mostra fotografica che un omaggio a Vivian Maier, singolare e affascinante figura di artista, recentemente ritrovata e definita una delle massime esponenti della cosiddetta street photography.
    La mostra dal titolo Nelle sue mani, curata da Anne Morin, proporrà cento fotografie in bianco e nero e a colori, oltre che pellicole super 8 mm, in grado di descrivere Vivian Maier da vicino, lasciando che siano le opere stesse a sottolineare gli aspetti più intimi e personali della sua produzione.
    Con uno spirito curioso e una particolare attenzione ai dettagli, Vivian ritrae le strade di New York e Chicago, i suoi abitanti, i bambini, gli animali, gli oggetti abbandonati, i graffiti, i giornali e tutto ciò che le scorre davanti agli occhi.

Quando: 9 febbraio – 5 maggio 2019
Dove: Scuderie del Castello Visconteo, Pavia


FERDINANDO SCIANNA. Viaggio Racconto Memoria
Galleria d’arte moderna, Palermo

  • FERDINANDO SCIANNA. Viaggio Racconto Memoria
    Ferdinando Scianna è considerato uno tra maestri della fotografia non solo italiana.
    Con circa 200 fotografie in bianco e nero stampate in diversi formati, la rassegna attraversa l’intera carriera del fotografo siciliano e si sviluppa lungo un articolato percorso narrativo, costruito su diversi capitoli e varie modalità di allestimento.

Quando: 21 febbraio – 28 luglio 2019
Dove: Galleria d’arte moderna, Palermo


INGE MORATH. La vita, la fotografia
Casa dei Carraresi, Treviso

Inge Morath | Marylin Monroe

Inge Morath, Marylin Monroe sul set di “Misfits”, Nevada, 1960

  • INGE MORATH. La vita, la fotografia
    La prima grande retrospettiva italiana di Inge Morath, la prima donna ad essere inserita nel cenacolo, all’epoca tutto maschile, della celebre agenzia fotografica Magnum Photos.
    Impropriamente nota alle cronache più per aver sostituito la mitica Marilyn Monroe nel cuore dello scrittore Arthur Miller, divenendone moglie e compagna di vita, è stata in realtà soprattutto una straordinaria fotografa ed una fine intellettuale. Il suo rapporto con la fotografia è stato un crescendo graduale: dopo aver lavorato come traduttrice e scrittrice in Austria, inizia a scattare nel 1952, e dall’anno successivo, grazie ad Ernst Haas inizia a lavorare per Magnum Photos a Parigi.

Quando: 1 Marzo 2019 – 02 Giugno 2019
Dove: Casa dei Carraresi, Treviso


STEVE McCURRY. Leggere
Palazzo Madama – Corte Medievale, Torino

Steve McCurry

Steve McCurry

  • STEVE McCURRY. Leggere
    Una mostra costituita da una selezione di scatti realizzati in oltre quarant’anni di carriera e comprende la serie di immagini che egli stesso ha riunito in un magnifico volume, pubblicato come omaggio al grande fotografo ungherese André Kertész.
    Con questa nuova rassegna Steve McCurry presenta le sue foto legate al tema universale della lettura in una città, Torino, che, anche in virtù del Salone del Libro, può essere considerata la “capitale italiana della lettura”.

Quando: 2 marzo – 1° luglio 2019
Dove: Palazzo Madama – Corte Medievale, Torino


ROBERT MAPPLETHORPE. L’obiettivo sensibile
Gallerie Nazionali di Arte Antica – Galleria Corsini

Robert Mapplethorpe | Self-Portrait

Self-Portrait, 1988 © Robert Mapplethorpe Foundation. Used by permission.

  • ROBERT MAPPLETHORPE. L’obiettivo sensibile
    Il 2019 è il trentesimo anniversario della morte di Robert Mapplethorpe e questa iniziativa, organizzata in collaborazione con la Robert Mapplethorpe Foundation di New York, si iscrive in una serie di mostre dedicate all’artista.
    La mostra, che raccoglie quarantacinque opere, si concentra su alcuni temi che contraddistinguono l’opera di Robert Mapplethorpe (1946 — 1989), notissimo, rivoluzionario e controverso maestro del secondo Novecento: lo studio delle nature morte, dei paesaggi, della statuaria classica e della composizione rinascimentale.
    La scelta della curatrice di fare una mostra su Robert Mapplethorpe è ispirata alla pratica collezionistica dell’artista, avido raccoglitore di fotografie storiche, passione che condivideva con il compagno Sam Wagstaff, la cui collezione costituisce un fondo straordinario del dipartimento di fotografia del Getty Museum.

Quando: 15 marzo – 30 giugno 2019
Dove: Gallerie Nazionali di Arte Antica – Galleria Corsini, Roma


LETIZIA BATTAGLIA. FOTOGRAFIA COME SCELTA DI VITA
Casa dei Tre Oci, Venezia

Letizia Battaglia | La bambina con il pallone

Letizia Battaglia, La bambina con il pallone, 1980 © Letizia Battaglia

  • LETIZIA BATTAGLIA. Fotografia come scelta di vita
    Una grande mostra di Letizia Battaglia (Palermo, 1935), una delle protagoniste più significative della fotografia italiana, con una grande antologica che ne ripercorre l’intera carriera.
    Il percorso espositivo, ordinato tematicamente, si focalizza su quegli argomenti che hanno costruito la cifra espressiva più caratteristica di Letizia Battaglia, che l’ha portata a fare una profonda e continua critica sociale, evitando i luoghi comuni e mettendo in discussione i presupposti visivi della cultura contemporanea.
    I ritratti di donne, di uomini o di animali, o di bimbi, sono solo alcuni capitoli che compongono la rassegna; a questi si aggiungono quelli sulle città come Palermo, e quindi sulla politica, sulla vita, sulla morte, sull’amore.

Quando: 21 marzo – 18 agosto 2019
Dove: Casa dei Tre Oci, Venezia

LEGGI ANCHE – Mostre a Venezia 2019: tutti gli eventi da non perdere


MICHAEL GAFFNEY – MUHAMMAD ALÌ
PAN, Napoli

Muhammad Ali | Michael Gaffney

Muhammad Ali, 1966, fonte Dutch National Archives, The Hague, Fotocollectie Algemeen Nederlands Persbureau (ANEFO), 1945-1989

  • MICHAEL GAFFNEY – MUHAMMAD ALÌ
    Tra le mostre fotografiche 2019 questa è la più originale, perché il protagonista è una delle icone, non solo sportive, dell’intero Novecento.
    La mostra, curata da Giorgio Terruzzi e Marco Pastonesi, presenta un centinaio d’immagini di Michael Gaffney, il fotografo americano che di Alì è stato fedelissimo e puntuale compagno di viaggio e che ha riportato attraverso il suo obiettivo l’Alì più intimo e vero, non solo il pugile e il combattente, ma l’amico fedele, il padre affettuoso.
    Tra il 1977 e il 1978, infatti, a Michael Gaffney venne data l’opportunità di trascorrere un anno come fotografo personale di Muhammad Alì, viaggiando al suo fianco per il mondo, ritraendolo sul ring e nei momenti che precedevano, o immediatamente successivi, gli incontri, e nella sua vita quotidiana.

Quando: 22 marzo – 16 giugno 2019
Dove: PAN, Napoli


FRANCO FONTANA. SINTESI
FMAV – Fondazione Modena Arti Visive, Modena

Franco Fontana | mostre fotografia

Franco Fontana © Riccione, 1961. courtesy Fondazione Modena Arti Visive

  • FRANCO FONTANA. SINTESI
    Modena rende omaggio a Franco Fontana (1933), uno dei suoi artisti più importanti e tra i più conosciuti a livello internazionale.
    La mostra, dal titolo Sintesi, che ripercorre oltre sessant’anni di carriera dell’artista modenese e traccia i suoi rapporti con alcuni dei più autorevoli autori della fotografia del Novecento.

Quando: 23 marzo – 25 agosto 2019
Dove: FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE, nelle tre sedi della Palazzina dei Giardini, del MATA – Ex Manifattura Tabacchi e della Sala Grande di Palazzo Santa Margherita, Modena.

LEGGI ANCHE – Helmut Newton fotografo: chi era il cattivo ragazzo della fotografia

 

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *