Pittura fiamminga: un tour tra i capolavori delle Fiandre

MSK museum | Gent

PITTURA FIAMMINGA: UN TOUR TRA I CAPOLAVORI DELLE FIANDRE

Sono convinta che i viaggi più belli siano quelli guidati dalle emozioni e nel mio primo viaggio nelle Fiandre è stata la pittura fiamminga ad emozionarmi.

Sul mio canale Instagram, Instagram TV e Facebook trovate le immagini e le informazioni che ho pubblicato durante il mio viaggio.
In questo post, invece, vi riassumo le tappe fondamentali del mio tour tra i musei e l’arte dei maestri fiamminghi.

La pittura fiamminga: il mio itinerario nelle Fiandre

Cattedrale San Bavone | Gent

La Cattedrale di San Bavone – Gent

E’ sempre l’arte a muovere i miei passi alla scoperta di città nuove e quando ho ricevuto l’invito da VisitFlanders per partecipare a un tour dedicato ai maestri fiamminghi ho accettato subito e senza tentennamenti.
Gent, Anversa, Bruges e Bruxelles sono le tappe imperdibili di un viaggio nelle Fiandre alla ricerca dei capolavori della pittura fiamminga, ma si deve pur partire da una città per iniziare e il mio tour è iniziato da Gent ed è proseguito a Bruxelles.
Le mie guide sono state Van Eyck e Bruegel, le cui opere sono conservate in queste due città.

GENT E VAN EYCK

Gent è una città medievale dal cuore moderno, custode di uno dei capolavori di Van Eyck, il Polittico dell’Agnello Mistico (detto anche Polittico di Gent) che è attualmente sottoposto ad un lungo restauro, iniziato circa 8 anni fa e che si concluderà nel 2020.
In questa data l’opera tornerà a splendere nella Cattedrale di San Bavone, ma non bisogna aspettare per ammirarla e già da ora è visibile in due luoghi diversi della città.

L’opera è visibile nella Cattedrale, nelle sue componenti già restaurate, mentre è possibile ammirare le parti che sono ancora sottoposte alla cura dei restauratori nel laboratorio allestito presso l’MSK di Gent, il Museo di Belle Arti della città.
Osservare le mani esperte dei tecnici al lavoro sulle tavole del Polittico del 1432 è emozionante e ancor di più scoprire cosa questo restauro sta rivelando.
Le velature di colore, uno sfumato quasi identico a quello leonardesco  e la certezza sul fatto che l’opera sia stata realizzata insieme al fratello maggiore Hubert van Eyck, fanno di quest’opera un capolavoro assoluto su cui nei prossimi anni si scriverà molto e che Gent ha intenzione di celebrare con mostre ed eventi nel 2020.

I ponti, i canali, le case antiche, donano a Gent un’atmosfera d’altri tempi; gli studenti universitari, le biciclette e il percorso di luci che illumina il centro storico di notte conferiscono alla città un’aspetto moderno.
Mi sono veramente innamorata di questa città, che guarda al futuro ma è attenta al suo passato. La cura e l’attenzione nei confronti della conservazione e valorizzazione del suo capolavoro più prezioso lo dimostra!

BRUXELLES E BRUEGEL

La mia seconda tappa nelle Fiandre è stata Bruxelles e il mio artista guida è stato Pieter Bruegel il Vecchio.
I luoghi imperdibili per visitare la città seguendo le orme del maestro dei paesaggi e della vita quotidiana nelle Fiandre del ‘500 sono un Museo, una chiesa e una casa.
Per prima cosa ho visitato il museo di Belle Arti di Bruxelles dove un’intera sala è dedicata ai capolavori enigmatici e ironici del maestro.
Da “Paesaggio invernale con pattinatori” a “Caduta di Icaro”, questo è il luogo per immergersi in dipinti da osservare molto da vicino per apprezzarne tutti dettagli.
Bruxelles però è anche la città in cui Bruegel è vissuto e nella chiesa di Notre-Dame de la Chapelle è sepolto, a pochi passi dalla sua casa nel Marolles, il quartiere dell’aristocrazia del tempo.

Musei Bruxelles

Musei dei Belle Arti, Bruxelles

IL PROGETTO FLEMISH MASTERS DEDICATO ALLA PITTURA FIAMMINGA

VisitFlanders, l’Ente del turismo delle Fiandre, dedica ai maestri fiamminghi un progetto di promozione grandioso e le città che ho visitato fanno parte di un programma che permetterà di scoprire i capolavori che questo territorio custodisce con tanta cura.
Il progetto culminerà nel 2020 con la conclusione del restauro del Polittico dell’Agnello Mistico dei fratelli Van Eyck e le tappe di avvicinamento a questo evento sono scandite dal programma del progetto “Flemish Masters”, che nello spazio di tre anni, dal 2018 al 2020, permette di scoprire i principali protagonisti della pittura fiamminga e le città in cui hanno vissuto e lavorato gli artisti da scoprire.
Il 2018 è dedicato a Pieter Paul Rubens e la città da scoprire è Anversa, dove si trova la casa museo dove visse l’artista ; nel 2019 i riflettori saranno puntati su Bruegel e la città da esplorare è Bruxelles e i suoi dintorni, imperdibile la sala dedicata ai capolavori dell’artista presso i Musei di Belle Arti, e Anversa dove tonerà il Celebre quadro “Dulle Griet” (Margherita la pazza) proprio di Bruegel; infine nel 2020 è Van Eyck a catturare l’attenzione e la città Gent vedrà tornare visibile nella sua completezza il “Polittico dell’Agnello Mistico” nella Cattedrale di San Bavone.

Non c’è nulla di meglio che ammirare i capolavori dell’arte nei luoghi in cui sono stati realizzati e il progetto “Flemish Masters” è l’occasione perfetta per visitare le Fiandre seguendo le orme dei suoi artisti.
La pittura fiamminga, con la sua perfezione e originalità, è il filo rosso che collega le principali città d’arte di questa regione del Belgio.
Mostre, performance artistiche ed eventi temporanei accompagnano in questo triennio e Anversa, in bilico tra gli splendori del passato, i capolavori dell’arte e la creatività contemporanea, è diventata una delle mete assolutamente da visitare nel 2018, anche grazie al suo cittadino più illustre, Pieter Paul Rubens.

Le Fiandre sono una delle destinazioni più interessanti per chi ama le città d’arte, che in questa regione del Belgio abbondano e accoglie chiunque con una storia speciale da raccontare, tanti capolavori da ammirare e artisti da scoprire.
Dal 2019 ci dividono ancora pochi mesi e io, se fossi in voi, un salto ad Anversa lo farei per  approfittare di tutti gli eventi dedicati a Rubens.

Sono certa che vi verrà voglia di programmare un viaggio nelle Fiandre anche nel 2019 e nel 2020.
Scommettiamo? 🙂

Gent luci

Gent di notte

Gent | Fiandre

Gent

Bruxelles

Bruxelles

LEGGI ANCHE: Brueghel e i capolavori dell’arte fiamminga

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *