Arte contemporanea mostre Agosto 2018: le mostre da non perdere

ARTE CONTEMPORANEA IN VACANZA: 5 MOSTRE DA NON PERDERE IN AGOSTO

Arte contemporanea mostre Agosto. Come ogni mese ecco gli eventi per gli appassionati di arte contemporanea che Alice Traforti ha selezionato andando alla ricerca delle mostre in corso presso le Gallerie italiane 😉

Arte contemporanea mostre Agosto: le mostre da vedere 

Cari amici del contemporaneo sotto l’ombrellone, in riva al lago, sul fiume o direttamente al mare, eccomi anche in questo mese di agosto con 5 preziosi consigli per visitare 5 mostre
d’arte contemporanea in grado di rinfrescare quest’estate ballerina con tante proposte
attuali.

2 mostre personali:

  • 2 protagoniste della scena internazionale si confrontano con gli spazi di una villa del ‘500, progettata da un giovane Andrea Palladio
  • un binomio artistico sulla cresta dell’onda del panorama contemporaneo

3 esposizioni collettive:

  • sul Giappone nella contemporaneità
  • artisti emergenti nati dal 1980 in poi
  • un percorso sullo spazio interiore costruito in 20 anni

2 MOSTRE PERSONALI DA VEDERE IN CITTA’: ARTE CONTEMPORANEA A CAGLIARI E VICENZA

Santissimi, a cura di Simona Campus.

  • Santissimi
    a cura di Simona Campus

La mostra dei SANTISSIMI presenta il percorso artistico che i due artisti, Sara Renzetti
(1978) e Antonello Serra (1977), hanno sviluppato insieme a partire dal 2009,
confermandosi tra le proposte artistiche più interessanti nel panorama nazionale e
internazionale.
Dopo gli anni di formazione a Firenze e le sperimentazioni individuali, i due cominciano “a
plasmare il silicone come fosse carne, dando origine a piccole e grandi sculture in cui la
perfezione di dettagli è assolutamente maniacale. Non interessa, però, ai Santissimi,
l’iperrealismo fine a sé stesso, né la volontà di stupire, quanto piuttosto la possibilità di
abbracciare fedelmente la varietà e la complessità dell’essere umano, attingendo a
suggestioni che provengono dalla filosofia, dalla letteratura, dalla storia naturale, portando
a sintesi pensiero e fisicità.”

Quando: fino al 16 settembre 2018
Dove: EXMA Exhibiting and Moving Arts, Cagliari

Lesley Foxcroft, Grazia Varisco – Veduta parziale dell’esposizione presso
Villa Pisani Bonetti, Bagnolo di Lonigo, 2018 | Courtesy Associazione Culturale Villa Pisani
Contemporary Art, Bagnolo di Lonigo – Courtesy A arte Invernizzi, Milano | Foto Bruno Bani, Milano

  • Lesley Foxcroft, Grazia Varisco
    a cura di Francesca Pola

Ogni due anni va in scena “Arte Contemporanea a Villa Pisani”, con il coordinamento di
Luca Massimo Barbero, che vede l’intervento di artisti contemporanei chiamati a ideare e realizzare opere inedite per la splendida villa palladiana a Bagnolo di Lonigo (VI).
Quest’anno Lesley Foxcroft (1949, Sheffield) e Grazia Varisco (1937, Milano) si
confrontano con gli spazi interni ed esterni della villa “in una dimensione privata e vissuta
che non è soltanto uno spazio espositivo, ma diviene luogo di una memoria attiva e
creativa, che nella relazione propositiva con la sua identità storica apre al visitatore inedite
coordinate di esperienza”.

Quando: fino al 10 novembre 2018
Dove: Villa Pisani-Bonetti, Bagnolo di Lonigo (Vicenza)


3 MOSTRE COLLETTIVE DA VEDERE IN CITTA’: ARTE CONTEMPORANEA A TREVISO; BOLOGNA E VERONA

Nobumichi Asai, INORI – we pray all nukes will eternally disappear from the
world (2017/08/06), 2017 – Photo courtesy of the artist © Nobumichi Asai

  • I Say Yesterday, You Hear Tomorrow. Visions from Japan
    a cura di Suzanna Petot

“Attraverso questo nuovo viaggio che presenta la collezione Imago Mundi del Giappone e,
per la prima volta, le collezioni Hiroshima / Nagasaki e Ainu, la mostra esplora e rivisita il
passato per immaginare il futuro. Prende le mosse dall’inizio dell’era atomica, per giungere
fio a oggi e andare oltre, svelando i molti modi in cui l’arte contemporanea giapponese
interpreta il dialogo tra natura, tecnologia, tradizione e tempo.
I Say Yesterday, You Hear Tomorrow. Visions from Japan ci invita a riflettere sulla nostra
relazione con il tempo, la natura e l’umanità, arrivando a immaginare soluzioni originali ai
problemi di oggi, per un futuro migliore.”

Quando: fino al 04 novembre 2018
Dove: Gallerie delle Prigioni, Treviso

That’s IT! Sull’ultima generazione di artisti in Italia e a un metro e ottanta dal
confine – veduta dell’allestimento presso MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna –
photo E&B Photo

  • That’s IT!
    Sull’ultima generazione di artisti in Italia e a un metro e ottanta dal confine
    a cura di Lorenzo Balbi

La mostra presenta i lavori di 56 artisti e collettivi nati dal 1980 in poi, esplorando diversi
media e linguaggi con un’indagine che conferma l’attenzione del museo sulle nuove
generazioni, sui media sperimentali e su nomi emergenti.
That’s IT “propone interrogativi e possibili letture della contemporaneità in una prospettiva
aperta, dialettica e magmatica. Ha ancora senso oggi definire un artista “italiano”? Cosa
contribuisce a determinare la definizione di “italianità”? Tale definizione ha delle
conseguenze sull’autorappresentazione dell’artista? Dove e come poniamo il confine
geografico e generazionale?”.

Artisti in mostra: Matilde Cassani (1980), Giuseppe De Mattia (1980), Margherita
Moscardini (1981), Michele Sibiloni (1981), Riccardo Benassi (1982), Ludovica Carbotta
(1982), Danilo Correale (1982), Andrea De Stefani (1982), Giulio Squillacciotti (1982),
Marco Strappato (1982), Carlo Gabriele Tribbioli (1982), Ian Tweedy (1982), Invernomuto
(Simone Trabucchi, 1982 e Simone Bertuzzi, 1983), Francesco Bertocco (1983), Giovanni
Giaretta (1983), Lorenzo Senni (1983), Alberto Tadiello (1983), IOCOSE (Filippo Cuttica,
1983, Davide Prati, 1983, Matteo Cremonesi, 1984 e Paolo Ruffino, 1984), Elia Cantori
(1984), Giulio Delvè (1984), Elena Mazzi (1984), Diego Tonus (1984), Calori & Maillard
(Violette Maillard, 1984 e Letizia Calori, 1986), Federico Antonini (1985), Alessio D’Ellena
(1985), Nicolò Degiorgis (1985), Riccardo Giacconi (1985), Adelita Husni-Bey (1985),
Diego Marcon (1985), Ruth Beraha (1986), Elisa Caldana (1986), Roberto Fassone
(1986), Francesco Fonassi (1986), Petrit Halilaj (1986), Andrea Kvas (1986), Beatrice
Marchi (1986), The Cool Couple (Niccolò Benetton, 1986 e Simone Santilli, 1987), Filippo
Bisagni (1987), Benni Bosetto (1987), Lia Cecchin (1987), Alessandro Di Pietro (1987),
Stefano Serretta (1987), Giulia Cenci (1988), Tomaso De Luca (1988), Julia Frank (1988),
Marco Giordano (1988), Orestis Mavroudis (1988), Valentina Furian (1989), Parasite 2.0
(Stefano Colombo, 1989, Eugenio Cosentino, 1989 e Luca Marullo, 1989), Alice Ronchi
(1989), Emilio Vavarella (1989), Irene Fenara (1990), Angelo Licciardello (1990) &
Francesco Tagliavia (1992), Caterina Morigi (1991), Margherita Raso (1991), Guendalina
Cerruti (1992).

Quando: fino al 11 novembre 2018
Dove: MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, Bologna

Luoghi della mente: 20 anni di arte contemporanea
a cura di Patrizia Nuzzo

  • Luoghi della mente: 20 anni di arte contemporanea
    a cura di Patrizia Nuzzo

“I luoghi della mente: spazi periferici, inediti, astratti dove il pensiero vaga in cerca di una
dimensione ideale. Luoghi fragili dove tracciare le coordinate di uno spazio possibile. Da
Masuyama ad Hashimoto, attraverso Rovaldi, fino agli ultimi lavori del Premio Ottella. Una
selezione di opere rende omaggio ai vent’anni della politica di acquisizioni d’arte
contemporanea inaugurata nel 1997 dalla GAM.
Un percorso nel mondo contraddittorio della contemporaneità dove la molteplicità dei linguaggi – dall’installazione, alla fotografia alla tecnica pittorica– si esprime in un gioco di assonanze e contrappunti nel circuito aperto tra ambiente, opera e fruitore.”

Artisti in mostra: BOTTO & BRUNO, Julia BORNEFELD, Jacob HASHIMOTO, Hiroyuki
MASUYAMA, Antonio ROVALDI, Enzo e Raffaello BASSOTTO, Giorgio OLIVIERI.

Quando: fino al 30 novembre 2018
Dove: GAM – Galleria d’Arte Moderna Achille Forti, Verona


MOSTRE IN CORSO: AGOSTO 2018

  • Daniel Buren & Anish Kapoor
    fino al 02 settembre da Galleria Continua, San Gimignano (SI)
  • L’altro sguardo – fotografe italiane 1965-2018
    fino al 02 settembre al Palazzo delle Esposizioni, Roma
  • Rebecca Horn – Passing the Moon of Evidence
    fino al 10 settembre da Studio Trisorio, Napoli
  • W.W.W. – What Walls Want
    fino al 15 settembre da Marignana Arte, Venezia
  • 69° Premio Michetti: CHE ARTE FA OGGI IN ITALIA
    fino al 30 settembre al Mumi / Museo Michetti, Francavilla al Mare
  • Mauro Staccioli – Sensibile ambientale
    fino al 30 settembre alle Terme di Caracalla, Roma
  • Aldo Tagliaferro. Memoria-Identificazione
    fino al 06 ottobre da Osart Gallery, Milano
  • AFRICAN METROPOLIS. Una città immaginaria
    fino al 04 novembre al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma

Puoi trovare gli approfondimenti su queste mostre in corso nei link alle esposizioni di
maggio 2018, giugno 2018 e luglio 2018.

Arte contemporanea mostre Maggio 2018: le mostre da non perdere

Arte contemporanea mostre Giugno 2018: le mostre da non perdere

Arte contemporanea mostre Luglio 2018: le mostre da non perdere

Buona arte a tutti!
Alice
Post a cura di: Alice Traforti.

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *