Arte contemporanea mostre Novembre 2018: le mostre da non perdere

 

ARTE CONTEMPORANEA IN GALLERIA: LE MOSTRE DA NON PERDERE A NOVEMBRE 2018

Arte contemporanea mostre Novembre. Ecco gli eventi per gli appassionati di arte contemporanea che Alice Traforti ha selezionato per il blog, andando alla ricerca delle mostre più interessanti presso le Gallerie italiane 😉

Arte contemporanea mostre Novembre: le mostre da vedere 

Cari amici del contemporaneo, le mostre questo mese sono davvero tante, ma io ne ho scelte solo 5: 5 esposizioni per voi.
Pronti a segnare qualche data in agenda?

5 inaugurazioni:

  • un fotografo urbano si relaziona con il sacro nella città di Napoli
  • un gruppo di performer indaga la costituzione di identità nazionali, sociali e politiche
  • un artista in bilico tra segno, spazio e architettura con un progetto site-specific
  • l’evoluzione di un pittore che parte dal segno, sviluppa una gestualità e approda a
    un lirismo libero
  • uno scultore alle prese col concetto di stabilità in un movimento ascensionale,
    circolare, interno-esterno, nello spazio totale

5 INAUGURAZIONI: ARTE CONTEMPORANEA A NAPOLI, MILANO, BRESCIA

Robert Polidori

Robert Polidori: Abandoned Devotion, 2018 – cripta della chiesa di
Sant’Agostino alla Zecca, Napoli | Courtesy Studio Trisorio

  • Robert Polidori. Abandoned Devotion

“Nei suoi ultimi progetti Robert Polidori (Montreal, 1951) si è focalizzato sulla crescita
urbana fotografando in tutto il mondo città definite “dendritiche”, ovvero aggregati urbani con strutture molto complesse e in continua espansione architettonica e demografica, tra cui Mumbai, Rio de Janeiro e Amman.
Forse anche per questo motivo Napoli è diventata una delle sue mete più agognate e negli
ultimi due anni, in collaborazione con lo Studio Trisorio, ha iniziato un progetto
commissionato da cui sono scaturite le 20 grandi fotografie presentate in mostra.
Ciò che lo ha più affascinato durante i suoi lunghi sopralluoghi è stato il rapporto della città
con il sacro: un rapporto che ha radici lontanissime, parte dalle tracce visive del passato,
dagli edifici di culto che ricorrono con straordinaria frequenza nell’intero tessuto urbano e
le mette in relazione con il presente, attraverso una devozione palpabile che ancora oggi è
motore vitale per la città.
Polidori ha scelto di fotografare soprattutto i luoghi sacri abbandonati da tempo o
attualmente non adibiti al culto, per ricostruire la trama di una storia d’amore e devozione.”
(dal comunicato)

Opening: venerdì 09 novembre – alle 19.00
Quando: fino al 30 gennaio 2019
Dove: Studio Trisorio, Napoli


Public Movement

Public Movement

  • PUBLIC MOVEMENT | TEMPORARY ORDERS

“Temporary Orders è la prima mostra-performance di Public Movement in Italia.
Public Movement è un gruppo di ricerca e performance che indaga il tema della
costituzione d’identità nazionali, sociali e politiche attraverso coreografie e riproduzione di
codici e simboli. Sin dalla sua nascita, Public Movement ha esplorato regole, forze, agenti,
politiche, strutture identitarie e sistemi ritualistici che condizionano le dinamiche della vita
collettiva e degli spazi comuni.
In Temporary Orders, Public Movement invita i visitatori, in piccoli gruppi, a partecipare a
un “viaggio” di 20 minuti attraverso gli spazi della galleria. Attingendo dal loro lessico
coreografico, i performer inscenano cerimonie, brevi discorsi e movimenti orchestrati,
evidenziando le intersezioni già esistenti tra arte, mercato dell’arte, il modernismo e
impulsi ideologici, mentre la galleria viene trasformata dall’interazione fisica.
Il progetto comprende quattro performance che esplorano il modo in cui la memoria
corporea veicola la nostra esperienza e percezione delle narrazioni storiche, e il modo in
cui queste narrazioni si riflettono sulle odierne strutture identitarie.” (dal comunicato)
Per partecipare alla performance è necessario prenotarsi attraverso il sito della galleria
vistamarestudio.com seguendo le istruzioni e scegliendo giorno e orario.

Opening: sabato 10 novembre – performance alle 17.00 e alle 21.00
Quando: fino al 15 dicembre 2018
Dove: Vistamarestudio, Milano


Nelio Sonego

Nelio Sonego

  • Nelio Sonego – A.r.c.h.u.s. Stessi diversi

La mostra personale di Nelio Sonego (Sion, 1955) presenterà un dialogo tra lavori
realizzati tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta e opere recenti,
attraverso un progetto ideato dall’artista in relazione allo spazio espositivo.
“La frammentazione della strutturazione lineare, attraverso uno studio dall’interno dei suoi
elementi primari e fondanti, è un tratto costante del lavoro di Nelio Sonego che permane
anche nei cicli di lavori successivi in cui l’artista continua, attraverso numerose e disattese
combinazioni di segno e colore, a creare livelli di percezione sospesi e vacillanti. Questa
combinazione tra rigore geometrico e vibrazione della struttura è evidente anche nei lavori
più recenti dell’artista, esposti al piano inferiore. Qui le superfici dei diversi elementi che
compongono le opere si accostano e si sovrappongono, quasi a ricreare in scala maggiore
gli equilibri geometrici delle direttrici disegnate su tela nelle opere esposte al piano
superiore, modificando la percezione dell’ambiente circostante e creando nuove possibilità
percettive nella visione d’insieme dello spazio.” (dal comunicato)

Opening: mercoledì 21 novembre – alle 18.30
Quando: fino al 06 febbraio 2019
Dove: A Arte Invernizzi, Milano


Hans Hartung

Hans Hartung: T1977-E2, 1977 – acrilico su masonite, 38x61cm | Courtesy
Galleria Dellupi Arte, Milano

  • Hans Hartung. Beyond Abstraction
    a cura di Ilaria Porotto

“La seconda mostra che la galleria Dellupi Arte dedica a Hans Hartung (Lipsa, 1904 –
Antibes, 1989) si configura come una piccola antologica con circa quindici significative
opere, su tela e su carta.
Il progetto segue un percorso cronologico: partendo dai lavori degli anni Cinquanta, dove
prevale ancora un linguaggio fortemente segnico, si concentra sugli anni Sessanta e
Settanta, quando Hartung sviluppa una nuova gestualità e sperimenta inediti strumenti per
grattare, scavare, imprimere la superficie della tela, per completarsi con i dipinti della
maturità eseguiti negli anni Ottanta, le sue creazioni più liriche, in cui il gesto è
completamente libero di esprimersi.” (dal comunicato)

Opening: giovedì 22 novembre – alle 18.30
Quando: fino al 26 gennaio 2019
Dove: Galleria Dellupi Arte, Milano


Paolo Icaro

Paolo Icaro | photo credit: Michele Alberto Sereni

  • Paolo Icaro – Alla ricerca dell’equilibrio perduto

“Alla ricerca dell’equilibrio perduto è la terza personale di Paolo Icaro (Torino, 1936) in
Galleria Massimo Minini.
Non più solo spazio, ma dinamismo di una ricerca.
Quattro diversi tentativi per raggiungere la stabilità: il primo tende al cielo, collega
visivamente Nadir e Zenit, è un cammino ascensionale, un segmento del nostro viaggio
verso il cielo. Il secondo è circolare, centripeto e centrifugo, una tensione eccentrica,
neuronale, un’andata e un ritorno che per ritrovarsi, gira su stessa creando un’orbita
complessa. Il terzo è spazio di spazio, fisico, un volume unico, continuo, che si espande
intorno a noi, esso viene ritagliato, scolpito, sbozzato in forme elementari che, a guisa di
matriosche, ricercano fra esterno e interno il loro equilibrio.
Ed infine lo spazio totale, il punto di non ritorno, la stazione di testa, o finale, di un viaggio
in cui non ci resta che immergerci.” (dal comunicato)

Opening: 25 novembre – alle 11.00
Quando: fino a fine gennaio 2019
Dove: Galleria Massimo Minini, Brescia


MOSTRE IN CHIUSURA: NOVEMBRE 2018

  • Stephen Rosenthal: Islands, Archipelagoes, Constellations – Works on canvas and paper 2006-2018
    fino al 3 novembre da P420, Bologna
  • Gianni Emilio Simonetti – A Fluxevent
    fino al 3 novembre da Conceptual Gallery, Milano
  • Allison Katz – Period
    fino al 10 novembre da Giò Marconi, Milano
  • Simone Forti, On An Iron Post
    fino al 22 novembre da Galleria Raffaella Cortese, Milano
  • Ambient Paintings – Brian Eno
    fino al 24 novembre da Galleria Michela Rizzo, Venezia
  • herman de vries – all all all
    fino al 30 novembre da Cortesi Gallery, Milano
  • Aron Demetz – Rigenerazioni
    fino al 30 novembre da Galleria Anna Marra, Roma

MOSTRE IN CORSO: NOVEMBRE 2018

  • Nunzio e la scuola romana di San Lorenzo
    fino al 6 dicembre da Rossovermiglio Arte, Padova
  • ANTONIO SCACCABAROZZI – Destinazione: presente
    fino al 20 dicembre da 10 A.M. Art, Milano
  • HIROSHI SUGIMOTO – The First Encounter. L’Italia attraverso gli occhi di
    Hiroshi Sugimoto e l’Ambasciata Tensho
    fino al 13 gennaio 2019 da Galleria Continua, San Gimignano (SI)

Puoi trovare gli approfondimenti su queste mostre in corso nei link alle esposizioni di settembre 2018 e ottobre 2018.

Arte contemporanea mostre Settembre 2018: le mostre da non perdere

Arte contemporanea mostre Ottobre 2018: le mostre da non perdere

Buona arte a tutti!
Alice
Post a cura di: Alice Traforti.

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *