Mostre arte contemporanea 2022: calendario eventi

MOSTRE ARTE CONTEMPORANEA 2022: CALENDARIO DEGLI EVENTI 

Mostre che inauguranoMostre in corsoArchivio Mostre

Quali mostre arte contemporanea vedere nel 2022. Ecco il calendario degli eventi da non perdere quest’anno. Una lista delle mostre in costante aggiornamento!

Qui trovi tutte le mostre, gli eventi e gli approfondimenti per sapere cosa c’è da vedere e per scoprire gli artisti e le gallerie da seguire.
Scorri l’elenco qui sotto con tutte le novità oppure clicca uno dei bottoni in alto: mostre che inaugurano, mostre in corso, archivio mostre.

Biennale Arte 2019

Mostre che inaugurano

Ecco la lista delle mostre arte contemporanea 2022 di prossima inaugurazione e che ti consiglio di non perdere.

DOMENICO GRENCI
Non Ancora Buio
a cura di Alberto Mattia Martini 

Il nuovo ciclo delle opere di Domenico Grenci, vede la presenza di elementi naturali, quali fiori e piante, che innescano un dialogo profondo con la sua più consolidata ricerca sul volto. Un percorso nato circa due anni fa, in un periodo socialmente complesso, proiettando Grenci verso l’urgenza di un dialogo intimistico, che ne sondasse il senso di incompiutezza della condizione esistenziale in relazione all’origine di tutte le cose: la natura in rapporto all’umano.

Opening giovedì 13 gennaio 2022
fino al 12 marzo 2022
Nuova Galleria Morone, Milano


Giorgio Morandi e Bertozzi & Casoni
Less is more

Dopo il loro esordio proprio alla Galleria d’Arte Maggiore g.a.m. all’inizio degli anni Ottanta, Bertozzi & Casoni, ormai conosciuti a livello internazionale, tornano ad esporre tra le mura della galleria. Tema principale della mostra l’omaggio a Giorgio Morandi, presentato sia con una selezione di “Fiori” e “Paesaggi” del Maestro, sia con dei veri e propri “d’aprés Morandi” che il duo Bertozzi & Casoni ha realizzato interpretando e filtrando la lezione morandiana attraverso la ceramica, il loro mezzo prediletto. In queste opere di Bertozzi & Casoni non solo la tavolozza da accesa si fa pastello, ma la loro indagine sulla vanitas e sulla caducità – da sempre condotta attraverso istantanee di flora e fauna e di avanzi della civiltà di consumo – coinvolge anche i fiori di Morandi, che interpretati da loro nascondono tra i petali una presenza di vita dai colori cangianti: piccoli insetti pronti a trasformarsi in un rebus ambiguo, che lascia aperta la porta a più risposte. (dal comunicato stampa)

Opening sabato 15 gennaio 2022
fino al 30 aprile 2022
Galleria d’Arte Maggiore g.a.m., Bologna


Cristina Nuñez. Il potere curativo della fragilità

Cristina Nuñez è riconosciuta a livello internazionale come la maggior esponente dell’autoritratto fotografico come terapia per indagare il proprio inconscio. Come lei stessa afferma, la sua missione è “convertire il dolore in arte”, in una sorta di alchimia moderna che attribuisce alla nostra vulnerabilità e fragilità un grande potere creativo e curativo.

Opening domenica 16 gennaio 2022
fino al 16 aprile 2022
MLB Gallery, Ferrara


Davide Balliano

Attraverso un importante corpus di opere inedite prodotte nel 2021, la mostra offre un’occasione unica per scoprire il linguaggio visivo dell’artista e approfondirne l’indagine sulle problematiche formali, in equilibrio tra il rigore della geometria e il calore e il peso dell’esperienza umana.

Opening mercoledì 19 gennaio 2022
fino al 26 marzo 2022
Cardi Gallery, Milano


On the Wall
a cura di Demetrio Paparoni

Il progetto espositivo, che include più di quaranta opere di artisti contemporanei che utilizzano la pittura figurativa in modo profondamente diverso tra loro, è stato appositamente studiato per i quattro piani di BUILDING. Le opere, realizzate per questa mostra o mai esposte prima in Italia, sono in buona parte di grande formato.

Artisti in mostra: Paola Angelini, Rafael Megall, Justin Mortimer, Nicola Samorì, Vibeke Slyngstad e Ruprecht von Kaufmann

Opening giovedì 20 gennaio, dalle 10 alle 19
fino al 19 marzo 2022
BUILDING, Milano


BILL VIOLA. Icons of light

Nei saloni che furono dimora di Madama Letizia Ramolino Bonaparte, madre di Napoleone, la magia delle opere di Viola ipnotizza i visitatori.
Il progetto espositivo, a cura di Kira Perov, propone 10 opere di Bill Viola che sono un momento di riflessione sull’iperbole concettuale dell’artista statunitense che, da oltre 40 anni, realizza lavori che si rivolgono costantemente alla dicotomia vita/morte e legati indissolubilmente dai contrasti tra oriente e occidente.

5 marzo – 26 giugno 2022 | Palazzo Bonaparte, Roma


JAGO. The Exhibition

Jago, pseudonimo di Jacopo Cardillo, nato a Frosinone nel 1987, scultore raffinato dalle reminiscenze michelangiolesche, è conosciuto in tutto il mondo come “The Social Artist” per le sue innate capacità comunicative e il grande successo che riscuote sui social.
Curata dalla Professoressa Maria Teresa Benedetti, la mostra vede esposte 12 opere di Jago, a connotare gli elementi chiave di un’opera dedicata a istituire un rapporto tra il nostro tempo e la tradizione.

12 marzo – 3 luglio 2022 | Palazzo Bonaparte, Roma

Per saperne di più sulle singole mostre arte contemporanea 2022 di questo mese leggi il post dedicato agli eventi del mese in corso – mostre d’arte contemporanea da vedere a Dicembre 2021

Biennale architettura 2016

Mostre in corso

Questa è la lista delle mostre arte contemporanea 2022 in corso e che sei ancora in tempo per vederle.
Attenzione alle date di chiusura!

The poetry of translation

70 opere di 30 artisti, tra cui Carla Accardi, Ben Vautier e Irma Blank, che riflettono sulla creatività partendo dai messaggi in codice morse di Cerith Wyn Evans e dalla musica trasformata in disegno da Jorinde Voight, per abbracciare gli esperimenti di Poesa visiva degli anni ’60 e ’70.

Fino al 13 febbraio 2022
Kunst MeranMerano


Tania Bruguera
La verità anche a scapito del mondo

Da tempo programmata e più volte rinviata a causa del Covid, apre al Pac di Milano la mostra dell’artista cubana Tania Bruguera con opere inedite pensate appositamente per il museo milanese.

Fino al 13 febbraio 2022
Pac, Milano


Rossana Taormina. Futuro remoto
a cura di Helmut Friedel

Mappe, foto, tessuti: memorie ritrovate, saldate e interconnesse fra loro dalla trama di sottili fili di seta. Quasi un’ossessione quella della Taormina per la memoria, che l’artista evoca e restituisce al presente ricamando inedite costellazioni con ago e filo: linee rette, sinapsi concettuali e riverberi di connessioni tra muti frammenti di oggetti ritrovati per caso, tra mercatini e vecchi bauli di famiglia.
Storie da dipanare e riaggomitolare con cura: come quella dei tre fratelli nello scatto in bianco e nero di “Gennaio 1968”, titolo di un’opera che, inequivocabilmente, cita il mese in cui la Valle del Belìce – la sua terra – fu sfigurata dalla violenta onda d’urto del terremoto che cambiò le sorti di intere comunità in Sicilia, trapiantate altrove e costrette a sopravvivere senza gli oggetti, i luoghi e il paesaggio della memoria.

30 dicembre 2021 – 30 gennaio 2022 | Lo Magno artecontemporanea, Modica


SOPHIE KO
IL RESTO DELLA TERRA

L’artista georgiana, già da diversi anni trasferitasi stabilmente in Italia, presenta una serie di lavori eterogenei nei materiali e nei supporti ma facenti parte di un’unica grande visione, tesa ad indagare il rapporto tra la cruda attualità del mondo e la ricerca di un’immagine dell’Assoluto.

fino al 07 gennaio 2022 | Galleria de’ Foscherari, Bologna


Manuel Fois
Between 99HFD3L and P023ESB

Il titolo si riferisce a due opere in mostra – la prima e l’ultima del percorso espositivo – alludendo a tutte le altre come punti intermedi di un percorso di ricerca continuo e costante.

fino al 16 dicembre 2021 | 10 A.M. ART, Milano


Pittura Colore Spazio
Imi Knoebel

Noto a livello internazionale per un approccio minimalista al colore e alla geometria, le opere di Imi Knoebel sono esposte a Milano e ci conducono al cuore della ricerca dell’artista, che è strettamente focalizzata sulle qualità espressive della forma, della materia, della superficie e dello spazio.

Dal 7 ottobre 2021 al 15 gennaio 2022 | Dep Art Gallery, Milano


Dante. Gli occhi e la mente
Edoardo Tresoldi

Dopo la ricostruzione della Basilica paleocristiana di Siponto, premiata con la Medaglia d’oro all’Architettura Italiana, la grande installazione “Etherea negli Stati Uniti per il “Coachella Valley Music and Arts Festival” e “Opera, l’intervento sul Lungomare di Reggio Calabria, l’artista espone a Ravenna “Sacral, realizzata nel 2016 e riallestita per la mostra dantesca “Un ‘Epopea POP”  del MAR – Museo d’Arte della città di Ravenna.

Dal 1° settembre al 9 gennaio 2022 | MAR – Museo d’Arte della città, Ravenna


HYPERVENEZIA
a cura di Matthieu Humery

Un percorso immersivo al primo piano espositivo di Palazzo Grassi attorno a tre istallazioni. Tutti i dettagli sulla mostra li leggi nell’approfondimento dedicato alla mostra HYPERVENEZIA a Palazzo Grassi.

Dal 5 settembre 2021 al 9 Gennaio 2022 | Palazzo Grassi, Venezia


Jeff Koons. Shine
a cura di Arturo Galansino, Joachim Pissarro

La mostra di Jeff Koons a Palazzo Strozzi nell’autunno 2021 è la sua più importante mai realizzata in Italia.

Dal 2 Ottobre 2021 al 30 Gennaio 2022 | Palazzo Strozzi, Firenze


MAURIZIO CATTELAN. Breath Ghosts Blind

Maurizio Cattelan ha concepito un progetto espositivo specifico per gli spazi di Pirelli HangarBicocca, offrendo una visione della storia collettiva e personale attraverso una rappresentazione simbolica del ciclo della vita.

Dal 15 luglio 2021 al 20 febbraio 2022 | Pirelli Hangar Bicocca – Milano


THE_SPACE_WE_LIVE_IN

GAD Giudecca Art District è lieta di presentare i nuovi eventi che, a partire da sabato 19 giugno, arricchiranno il programma di THE_SPACE_WE_LIVE_IN, la rassegna di 12 mostre, talk, performance, progetti curatoriali e installazioni, che avranno luogo negli spazi di GAD dal 21 maggio alla fine di dicembre, coinvolgendo e connettendo i vari medium espressivi dell’arte contemporanea con lo studio dello spazio architettonico.

Opening 19 giugno 2021 – Ore 17.00 
21 Maggio – 31 Dicembre 2021
GAD – Giudecca Art District | Venezia


NICOLA EVANGELISTI
NEW QUANTUM
LA LUCE di NICOLA EVANGELISTI
A cura di Michela Ongaretti

Ad essere accostati in galleria sono due esiti della continuativa ricerca di Nicola Evangelisti (Bologna,1972): le strutture realizzate con led, materiali plastici, cristalli e specchi incisi, e la traccia grafica movimentata dalla sollecitazione luminosa del pigmento fluorescente. (dal comunicato stampa)

Fino al 16 gennaio 2022
Villa Contemporanea, Monza


PETER SCHUYFF
SILLY SYMPHONY
testo di Ivan Quaroni

La terza mostra personale di Peter Schuyff negli spazi della galleria, intitolata Silly Symphony in omaggio alla famosa serie di cortometraggi animati prodotti dalla Disney tra il 1929 e il 1939.

Fino al 15 gennaio 2022
Luca Tommasi arte contemporanea, Milano


Sacro e Profano
Serena Fineschi

Sacro e Profano si compone di due percorsi distinti ma connessi: una personale di Fineschi nel main space della galleria, in cui l’artista conduce una riflessione sulla pittura dal Trecento a oggi (portando a conclusione un ciclo di lavori iniziato alcuni anni fa) e una collettiva nella project room, con un invito rivolto dalla stessa artista ad alcuni colleghi che operano nel panorama pittorico italiano contemporaneo. (dal comunicato stampa)

Fino al 15 gennaio 2022
Marignana Arte, Venezia


ASTRAZIONE: LE 5 VIE
WINFRED GAUL, IMI KNOBEL, CHRISTIAN MEGERT, BRUNO MUNARI, NAHUM TEVET

La mostra raccoglie le opere di cinque artisti che, dal Modernismo fino ai nostri giorni, hanno lavorato e lavorano su un’idea di geometria compositiva, di chiarezza concettuale e di rigore espressivo, che ha evitato di chiudersi su stessa, ma ha invece tenuto insieme visione e illusione, ingegno e trasgressione, tradizione e innovazione.
Le opere rappresentano il tentativo dell’arte di cambiare continuamente la visione di un mondo che, come ha testimoniato il “secolo breve”, cambia continuamente, sfidando le nostre abitudini percettive e aprendosi di volta in volta a nuove sfide conoscitive e a nuove costellazioni interpretative. (dal comunicato stampa)

Opening giovedì 02 dicembre 2021
fino al 04 febbraio 2022
MAAB Gallery, Milano


Beatrice Minda. DARK WHISPERS

La mostra esamina gli interni di abitazioni private nel contesto degli eventi storici di una Birmania post-coloniale. Nel Myanmar di oggigiorno, isolato per decenni da una rigida dittatura militare, Minda ha alternato viaggi tra città e regioni remote, fotografandone edifici e spazi vitali, cogliendo le tracce del quotidiano vivere degli abitanti, nel segno del cambiamento. In Dark Whispers gli aspetti ambivalenti del periodo coloniale britannico e delle sue conseguenze sono riflessi e illuminati da brevi testi sulla storia delle case e da fotografie storiche. Atmosfere di vite passate e oggetti rimasti intatti per decenni testimoniano le memorie di un mondo ormai scomparso. Al tempo stesso un vuoto inquietante anima questi spazi: sussurri oscuri riecheggiano attraverso di loro – un memento mori alle molte parole non dette della storia birmana. (dal comunicato stampa)

Opening giovedì 02 dicembre 2021, dalle 14.30 alle 20.30
fino al 18 febbraio 2022
Podbielski Contemporary, Milano


KEVORK MOURAD
Ties that bind us

Dopo il successo di Tower (installazione site-specific) e Floating Worlds (personale realizzata in occasione della sedicesima edizione di ArtVerona), l’artista siriano Kevork Mourad torna a Studio la Città con una mostra che presenta a tutto tondo la sua produzione artistica: dalle grandi opere scenografiche ai più piccoli lavori tridimensionali in tessuto.
Mourad, che già da alcuni anni vive e lavora a New York, è nato a Qamishli, una città nel nord-est della Siria, da genitori armeni. Le sue origini giocano un ruolo fondamentale nella sua poetica, intimamente legata alla bellezza, ma anche alla tragedia di quei luoghi ricchi di cultura e devastati da guerre centenarie. (dal comunicato stampa)

Opening sabato 11 dicembre 2021, ore 11
fino al 05 febbraio 2022
Studio La Città, Verona


Pablo Candiloro
A PROMISE OF IMMORTALITY
a cura di Massimo Mattioli

La mostra si propone come un omaggio all’”immortalità” della pittura, medium con il quale Candiloro si immedesima totalmente, ciclicamente rinnegandolo per poi riprenderlo su livelli più profondi e di prospettiva.
Una quarantina di dipinti illustrano le tre serie che hanno impegnato l’artista negli ultimi quattro anni. Nelle monumentali tele di “Domani al mare” la sintesi formale si fa radicale, con un approccio lirico guidato dall’evocazione di Mark Rothko. “Disidratazione” presenta autoritratti di grandi artisti del passato che Candiloro reinterpreta. Qui emerge un passaggio chiave: l’artista brucia con una pistola termica il colore appena steso, “uccidendo” la pittura per poi “resuscitarla” con nuove prospettive. In “Tavolozza infinita” c’è infatti una sorta di “ripartenza” formale: tornano i temi classici della pittura, fiori, paesaggio, architettura, figura umana. Ma le opere ora sono influenzate dal sopraggiunto clima pandemico: con i toni che si fanno quasi lividi, specchio dello stato d’animo dell’artista. (dal comunicato stampa)

Opening Sabato 11 dicembre, dalle ore 11 alle 19
fino al 26 febbraio 2022
Galleria Giampaolo Abbondio, Todi


Katharien De Villiers
Echo Me / Here I am / Ecco Mi

La prima personale italiana di Katharien De Villiers (Sudafrica, 1991) è l’affermazione, a partire dal titolo, di una presenza fisica e il segnale di un’eco da un emisfero all’altro, di un messaggio che si riverbera. Il messaggio di Katharien attraversa il tempo e lo spazio con una moltitudine di riferimenti, oggetti del passato che rimodulano la percezione del presente, immagini da mondi distanti che coesistono all’interno di opere polimateriche, in cui pittura e scultura si fondono.
Uno dei dispositivi a cui fanno riferimento tutte le opere in mostra è quello del diorama.
Katharien incrocia elementi della sua vita reale con le immagini desunte da una serie di volumi sulla storia dell’uomo, raccontando come il passato e le radici si trasformino ad ogni nostra lettura. (dal comunicato stampa)

Opening giovedì 16 dicembre dalle 17 alle 21
fino al 19 febbraio 2022
Osart Gallery, Milano


TONY CRAGG. SILICON DIOXIDE

Una quarantina di opere, alcune totalmente inedite, compongono SILICON DIOXIDE, la nuova personale di TONY CRAGG ospitata dal Museo del Vetro di Murano (VE) dal 3 dicembre 2021 al 13 marzo 2022.

Fino al 13 marzo 2022
Museo del Vetro di Murano, Venezia


Tania Bruguera
La verità anche a scapito del mondo

Da tempo programmata e più volte rinviata a causa del Covid, apre al Pac di Milano la mostra dell’artista cubana Tania Bruguera con opere inedite pensate appositamente per il museo milanese.

Fino al 13 febbraio 2022
Pac, Milano


The poetry of translation

70 opere di 30 artisti, tra cui Carla Accardi, Ben Vautier e Irma Blank, che riflettono sulla creatività partendo dai messaggi in codice morse di Cerith Wyn Evans e dalla musica trasformata in disegno da Jorinde Voight, per abbracciare gli esperimenti di Poesa visiva degli anni ’60 e ’70.

Fino al 13 febbraio 2022
Kunst MeranMerano


Edi Hila

Hila, subito dopo l’ultimo lockdown italiano del 2021, ha visitato gli spazi espositivi a Milano per poi iniziare a concepire l’esposizione da casa a Tirana, dove ha ricostruito, con una maquette, la sede della Galleria. ‘Traslocata’ dall’Italia in Albania in modo mentale e quasi ‘fisico’, seppur in scala, la galleria ha smesso di essere solo spazio espositivo diventando un dispositivo di pensiero, un contenitore fluido per il montaggio e lo smontaggio di idee.
L’idea del movimento è il fil rouge che lega tutte le opere esposte. (dal comunicato stampa)

Fino al 26 febbraio 2022
Galleria Raffaella Cortese, Milano

Archivio mostre

L’archivio con le mostre già terminate con i link per approfondire e saperne di più sugli artisti più interessanti del panorama dell’arte contemporanea.

DantePOP di Sandra Rigali
Una mostra in tre tappe dedicata a Dante Alighieri. Tutte le informazioni le puoi leggere nel post DantePOP di Sandra Rigali. Le date e le sedi erano le seguenti:

  • 20 giugno – 5 settembre 2021 | Il Vittoriale degli Italiani/ MAS – Gardone Riviera (BS)
  • 10 settembre – 30 settembre 2021| Palazzo del Pegaso – Firenze
  • 9 ottobre – 24 ottobre 2021 | Stanze della Memoria – Barga (LU)

AMOURPHUS
David Begbie

Emerge in ogni opera di David Begbie, con potenza plastica, la capacità straordinaria di lavorare la rete metallica con una precisione anatomica iper-reale. Prendendo le mosse dalla scultura classica e dai suoi canoni di bellezza, David Begbie riesce a infondere nelle sue sculture una nuance emotiva dalla spiazzante contemporaneità.

Dal 7 al 25 Ottobre 2021 | Cris Contini Contemporary, Milano


SMERALDO

SMERALDO a Venezia è una mostra ma anche un omaggio a un colore e alle sue molteplici variazioni.
Celebrato e amato, lo Smeraldo è una delle pietre più preziose e gli artisti selezionati da Arte e Design Venezia interpretano la ricerca della preziosità della vita.

Dal 4 settembre al 12 settembre | Galleria S. Eufemia, Venezia


Le trame e le dissolvenze di Reiner Heidorn in mostra a Venezia
Reiner Heidorn. TEXTURE OF FADE
16 aprile | 16 maggio 2021
Legno & Legno Art Space Giudecca 211/B, Venezia


EVERYBODY’S GOT SOMETHING TO HIDE EXCEPT ME AND MY MONKEY
8 gennaio | 7 febbraio 2021
Martedì – Domenica 11 – 18
Legno & Legno Art Space (Giudecca 211/B), Venezia


Francesca Pasquali – NOT ORDINARY PLACE
fino al 28 febbraio 2020
In occasione di Arte Fiera a Bologna, presso la sede di Ersel, al primo piano di via
D’Azeglio 19 a Bologna.


L’artista Sandra Rigali per il Lucca Comics
Ottobre 2020


Michelangelo Galliani. Ad integrum
dal 23 ottobre al 19 novembre 2020
Basilica di San Celso a Milano

galleria Anna Marra

Inner Landscapes
Paula Cortazar, Benjamin Degen, Alexandra Karakashian, Michele Mathison
a cura di Marina Dacci
veduta della mostra presso Galleria Anna Marra, nov 2019 – feb 2020 foto di Simon d’Exéa

Vuoi inserire una mostra da segnalare in questa lista?
Scrivimi una mail (artpostblog@gmail.com) e inviami il comunicato stampa e le immagini dell’evento. Se la redazione lo riterrà interessante per i lettori certamente lo vedrai in questa pagina.
Se invece vuoi che pubblichi anche un post (come questo) per raccontare i dettagli della mostra allora mi dovrai spiegare esattamente cosa ti serve e io ti darò istruzioni su come procedere.

Condividi su

Un pensiero su “Mostre arte contemporanea 2022: calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *