Quando visitare Genova e cosa fare: i musei e i monumenti da visitare assolutamente

Genova centro

QUANDO VISITARE GENOVA E COSA FARE: I MUSEI E I MONUMENTI DA VEDERE ASSOLUTAMENTE

Quando visitare Genova, cosa fare in città, dove andare e soprattutto cosa vedere?
Sono tante le domande che mi avete fatto, soprattutto su Instagram, quando ho visitato il Museo del Mare di Genova e in molti mi avete chiesto consigli e suggerimenti su quale sia il periodo dell’anno perfetto per godersi la città.

Io ci sono stata praticamente in tutte le stagioni e posso dirvi che con qualunque temperatura e in ogni occasione Genova riesce sempre a offrire varie possibilità.
In questo post vi spiegherò cosa fare e dove andare in tutte le stagioni dell’anno, per non perdervi nulla di questa straordinaria città.

Quando visitare Genova e cosa fare in ogni stagione dell’anno

Piazza San Lorenzo Genova

Se dico “Genova” cosa ti viene in mente?
Dalle gloriose imprese della città Repubblica Marinara a Cristoforo Colombo passando per Giuseppe Mazzini fino ad arrivare a De André e Paolo Villaggio, Genova è sempre stata una terra di eroi, marinai, poeti e comici.
Genova è anche la città d’arte, storia e cultura da visitare tutto l’anno.
Ecco la lista delle cose da fare in ogni stagione 🙂

QUANDO VISITARE GENOVA: PRIMAVERA – ESTATE

I ROLLI. Per due volte all’anno, in primavera e in autunno, Genova celebra i suoi Palazzi dei Rolli, con l’evento Rolli Days, ovvero un weekend dedicato ai palazzi genovesi che dal 2006 sono Patrimonio Unesco e che aprono le loro porte al pubblico trasformando l’arte e la storia di una città in una grande festa.
Per sapere come ho vissuto io i Rolli Days e cosa ho visto vi consiglio di leggere il post sui Palazzi dei Rolli Genova: i miei Rolli days.

I CARRUGI. Per conoscere davvero Genova bisogna perdersi nei vicoli della città vecchia.
I Carrugi sono da sempre il cuore economico e sociale della città, dove si trovano le botteghe storiche e i locali tipici. 
Genova è speciale anche per questo perché sostiene e valorizza le botteghe storiche, quelle che conservano gli antichi banconi e strumenti di lavoro, che usano le ricette d’un tempo e per questo sono ancora un punto di riferimento per gli abitanti della città.
E’ qui che troverete i veri genovesi a fare spese e a sorseggiare un caffè.

LEGGI ANCHE – Mangiare a Genova: le botteghe storiche di Genova

IL PORTO ANTICO. Una delle zone più affascinanti di Genova è certamente il Porto Antico, che negli ultimi anni è stato completamente riqualificato ed è il fulcro dello svago in città.
Sono due le attrazioni principali del Porto Antico: L’Acquario e Il Museo del Mare.
L’Acquario di Genova è uno dei più grandi acquari d’Europa e accompagna grandi e piccini alla scoperta delle meraviglie del mare, della sua flora e fauna. Una tappa imperdibile per chi arriva in città.

Il Museo del Mare è il più grande museo marittimo del Mediterraneo e il luogo in cui potrete conoscere la storia di Genova e la storia della marineria.
Si tratta di un museo che coinvolge in prima persona il visitatore con simulazioni, attività in mare e l’esplorazione di imbarcazione riprodotte in scala 1:1.
E’ un museo imperdibile e per pianificare la visita ti consiglio di leggere il post Museo del Mare di Genova: la mia visita al Galata, il più grande museo marittimo del Mediterraneo.

Acquario di Genova

Acquario di Genova – la vasca dei delfini

Galata museo del Mare | musei Genova

Museo del Mare – Interni

LA LANTERNA. Più che un faro la Lanterna è il simbolo di Genova.
La prima costruzione risalirebbe al 1128, ma la sua storia sfuma nella leggenda e si lega a doppio filo alla storia del Porto perché la Lanterna da sempre è il punto di riferimento per le navi in transito nel Golfo di Genova.
La costruzione attuale risale al 1543 e da allora ha superato conflitti e calamità naturali  stagliandosi nel cielo di Genova e come il Faro più alto del Mediterraneo e uno dei più antichi tra quelli ancora attivi.
La Lanterna è anche un centro culturale dove si conserva una parte della memoria storica della città grazie anche a mostre, eventi e visite guidate. Per sapere quali sono le attività in corso basta consultare il sito ufficiale della Lanterna di Genova.

QUANDO VISITARE GENOVA: AUTUNNO – INVERNO

I MUSEI. Oltre ai Rolli, che anche in autunno vengono celebrati con i Rolli Days, ci sono tanti musei da visitare a Genova.
Difficile fare una lista perché sono tutti bellissimi ma il mio consiglio è di iniziare dalla visita di Palazzo Spinola, perché fu la residenza di una delle più importanti famiglie genovesi e conserva intatti molti ambienti per capire quale fosse la vita in una ricca dimora in tempi antichi.
L’altra importante residenza genovese è Villa del Principe, è uno scrigno di tesori e di capolavori costruita per volere di Andrea Doria e decorata da Perin del Vaga.
Nel post Villa del Principe Genova: le quattro opere da vedere trovate l’elenco dei capolavori da non perdere.

Galleria degli Specchi | Palazzo Spinola | Musei Genova

Palazzo Spinola – Interni

Villa del Principe | decorazioni

Villa del Principe – Interni

LE CHIESE E I MONUMENTI. Tra le chiese genovesi la Cattedrale di San Lorenzo è la più importante.
La sua costruzione fu finanziata dai bottini delle Crociate ed è sempre stata un punto di riferimento importante per Genova.
La lista delle chiese e dei monumenti da visitare a Genova è lunga però e consiglio di visitare il sito ufficiale dell’ente del turismo di Genova per conoscerli tutti e scoprire quali sono visitabili.

CIMITERO MONUMENTALE DI STAGLIENO. Un luogo della memoria ma anche un grande contenitore di capolavori.
Il Cimitero Monumentale di Staglieno è un museo a cielo aperto e un contenitore di storie che ha affascinato nei secoli poeti e filosofi come Friedrich Nietzsche, Mark Twain ed Ernest Hemingway.
In questo luogo sono sepolti Giuseppe Mazzini, uno dei padri dell’unità d’Italia, molti eroi della spedizione degli Mille capitanata da Garibaldi, il cantautore Fabrizio De Andrè, la scrittrice Fernanda Pivano.
Ci sono però soprattutto i genovesi e la presenza più rappresentativa è la Signora delle noccioline, la cui storia l’ho raccontata nel post Cimitero Staglieno: perchè visitare e cosa vedere al cimitero monumentale di Genova.

Genova | cimitero monumentale

LEGGI ANCHE: Una domenica al Museo: Castello di Miramare

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *