Flow, arte contemporanea italiana e cinese in dialogo

Franco Ionda | Soglia di pericolo

Franco Ionda – Soglia di pericolo, 1990.

FLOW, UNA MOSTRA CON L’ARTE CONTEMPORANEA ITALIANA E CINESE IN DIALOGO

Lo sapete che ogni settimana dedico uno spazio all’arte contemporanea, soprattutto se c’è qualche evento interessante da segnalare.
Se siete alla ricerca di mostre interessanti e che vi possono aprire nuovi orizzonti questo è il post che fa per voi, perchè troverete la recensione ad una mostra che vi farà conoscere nuovi artisti e soprattutto le connessioni che esistono tra l’arte contemporanea cinese e italiana.
Ce ne parla Alice Traforti, consulente per l’arte contemporanea, esperta di arte cinetica e che mi affianca e consiglia per tutto ciò che riguarda l’arte contemporanea (nella sezione in cui vi spiego cosa faccio e quali progetti realizzo vi parlo anche di Alice).
Come sempre in fondo al post trovate i dettagli tecnici (biglietti e orari) per vedere la mostra 😉
Lascio la parola ad Alice!


Un Palladio sorprendentemente contemporaneo ci accoglie con le opere di Flow, arte contemporanea italiana e cinese in dialogo che dal 25 marzo al 07 maggio abitano il nudo salone della Basilica di Vicenza.

Flow sottolinea il libero fluire di espressioni artistiche appartenenti a due popoli molto diversi, come la Cina e l’Italia.
La mostra, curata da Maria Yvonne Pugliese e Peng Feng, presenta infatti 14 artisti per il fronte occidentale e 10 per quello orientale, fra eccellenze, emergenti e nuove proposte.

Vicenza | Basilica Palladiana | mostre arte contemporanea

Le opere e l’allestimento della mostra

In totale sono 28 le opere installate in uno spazio privo di vincoli interpretativi, invaso dalla luce naturale che entra dalle ampie aperture palladiane sui tre lati dell’edificio.
L’allestimento a parete è qui pressoché assente proprio per valorizzare il profondo rispetto nei confronti del monumento.
Le opere si trovano quindi adagiate sul pavimento o sospese su impalcature essenziali.
Altre sono sostenute da saldi pilastri in cemento, mentre suoni e laser riempiono l’aria fino al soffitto.
I video sono proiettati ora su basse murature posate a terra, ora su schermi.

Questa modalità espositiva sposa l’intento del progetto: creare un dialogo totale, anche con la città, per offrirlo alla comunità.

In un momento storico in cui il necessario avvicinamento tra Paesi avviene con immediatezza, spinto da politica e finanza e accentuato dalla rapidità sempre maggiore dei mezzi che la tecnologia mette a disposizione, all’arte spetta il compito di riportare in primo piano quella profondità di relazione che può nascere da un incontro a misura d’uomo tra realtà differenti.

Il visitatore è chiamato così a dialogare liberamente con opere risultanti da dettami culturali molto diversi e a creare con esse un legame quasi personale, assecondando la variabilità del momento e le proprie intime inclinazioni.
Un filo conduttore resta appena percettibile e attraversa tre tematiche di forte attualità: l’ambiente, l’innovazione tecnologica e il fare artigianale con i materiali.
A voi la scoperta di tutti i possibili collegamenti!

Gli artisti

Artisti italiani: Bertozzi&Casoni, Francesco Candeloro, Simone Crestani, Arthur Duff, Angelo Formica, Piero Gilardi, Franco Ionda, Enrico Iuliano, Eva Marisaldi, Giovanni Morbin, Margherita Morgantin, Roberto Pugliese, Cristina Treppo, Dania Zanotto

Artisti cinesi: Aniwar Mamat, Bu Hua, Chao Brothers, Cui Xiuwen, Geng Xue, Li Binyuan, Li Wei, Shang Yang, Tian Xiaolei, Yuan Gong

Vicenza non è solo Rinascimento e Andrea Palladio, anche se non potrebbe essere a prescindere.
Nel blog vi ho parlato dell’importanza dell’architetto in città e nei dintorni. Da non perdere la visita alle Ville Palladiane.

Arthur W. Duff | Scatter

Arthur W. Duff – Scatter / Cadaver, 2016 – courtesy Studio La Città, Verona.

INFO
Basilica Palladiana, Vicenza
fino al 07 maggio 2017

orari: dal giovedì alla domenica: giovedì 17-21; venerdì 17-22; sabato 10-13 e 17-22; domenica 10-13 e 17-21
ingresso: 7 euro con accesso al terrazzo della Basilica
ridotto 5 euro per scolaresche
gratuito per diversamente abili con accompagnatore e bambini fino a 14 anni

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *