Palazzo Te

Mantova Palazzo Te

PALAZZO TE

Palazzo Te. Una delle esperienze più belle da fare a Mantova è sicuramente andare a vedere Palazzo Te.
Nel post in cui vi ho raccontato il mio viaggio a Mantova ho accennato al fatto che questo palazzo è in realtà uno dei più preziosi gioielli della città.

Ora è venuto il momento di spiegarvi perché è così straordinario e soprattutto cosa non dovete perdervi quando andrete a visitarlo.

Camera dei Giganti | Palazzo Te | Mantova

Palazzo Te – Camera dei Giganti

Palazzo Te è un capolavoro architettonico collocato in una zona della città di Mantova che un tempo era circondata dalle acque del lago Paiolo.
Federico II Gonzaga commissiona la costruzione di questo edificio a Giulio Romano, uno dei più importanti architetti del tempo (ho raccontato la sua vita nel post Giulio Romano, Vita e opere), per realizzare un luogo di svago e di intrattenimento dei suoi ospiti.
I lavori iniziarono nel 1525 e durarono dieci anni, ma l’architetto non si limitò a progettare il Palazzo, disegnando nei minimi dettagli anche gli affreschi e le decorazioni di ogni ambiente.

Palazzo Te è uno dei più straordinari esempi di Villa rinascimentale, in cui si conservano alcuni dei capolavori dell’arte come la Sala dei Cavalli, la Camera di Amore e Psiche e la Sala dei Giganti.

Sala dei Cavalli

Questo ambiente era destinato all’accoglienza degli ospiti e alle cerimonie più importanti.
Il nome deriva dai ritratti, a grandezza naturale, dei cavalli di Federico II Gonzaga, affrescati nella parte inferiore delle pareti.
Due dei sei cavalli rappresentati sono indicati dal nome: Morel Favorito e Dario.
I Gonzaga allevavano i loro cavalli in una celebre scuderia e li consideravano l’omaggio più importante che si potesse fare ad un amico oppure ad un’ospite illustre.

Camera di Amore e Psiche

Questo è l’ambiente più sfarzoso di Palazzo Te, destinato agli ospiti più prestigiosi.
Gli affreschi che la decorano raccontano la storia tra Amore e Psiche, inoltre conserva l’iscrizione che ricorda i titoli (nobiliari) di Federico Gonzaga e il ruolo di Palazzo Te, luogo destinato al riposo del principe dopo le fatiche dell’attività di governo:
“HONESTO OCIO POST LABORES AD REPARANDAM VIRTUTEM QVETI CONSTRVI MANDAVIT”.

Camera dei Giganti

La sala racconta la vicenda della Caduta dei Giganti descritta da Ovidio.
Questa è la stanza più famosa e importante di Palazzo Te, perché viene rappresentata una scena di grande potenza e dove attraverso la pittura si crea un gioco ottico in cui lo spettatore si sente catapultato all’interno della scena.
In questa stanza il tempo, lo spazio, le pareti e il soffitto sembrano annullarsi, dando l’impressione di trovarsi all’interno di un racconto.

La scena a cui si assiste è quella della vendetta divina nei confronti dei Giganti, che tentano invano di conquistare l’Olimpo difeso furiosamente da Giove.

Palazzo Te Mantova | Amore e Psiche

Palazzo Te – Camera di Amore e Psiche

Palazzo Te Mantova | Sala dei Cavalli

Palazzo Te – Sala dei Cavalli

Camera dei Giganti a Palazzo Te

Palazzo Te – Camera dei Giganti

LEGGI ANCHE: i consigli su come muoversi, cosa vedere, cosa fare e dove dormire a Mantova nel post con tutte le informazioni pratiche, ma potrebbe interessarti anche il post con l’elenco dei Musei gratis da vedere a Mantova.

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *