5 città da vedere in Germania se ami l’arte e la storia

5 CITTÀ DA VEDERE IN GERMANIA SE AMI L’ARTE E LA STORIA

Quali sono le città da vedere in Germania ricche di testimonianze storiche e artistiche? Quali mi consigli?
Questa è la domanda che spesso mi viene rivolta da chi vuole intraprendere un viaggio in Germania e non è mai facile rispondere. Infatti, spesso chi non è mai stato in questi territori spera di trovare città con palazzi antichi che raccontino la storia di questa nazione nel Cinquecento e nel Seicento, oppure ci sono quelli che vogliono vedere i monumentali edifici e le piazze immense del Terzo Reich.
Si dimentica spesso che la Seconda Guerra Mondiale ha raso al suolo la maggior parte delle più importanti città della Germania e che non tutte conservano le testimonianze della loro storia.

Ecco allora le cinque quali città da vedere in Germania se sei alla ricerca di arte e storia.

5 città da vedere in Germania 

Check point Charlie

Check point Charlie a Berlino

CITTÀ DA VEDERE IN GERMANIA

Per chi cerca arte e storia in Germania le città da visitare sono parecchie.
Nella maggior parte dei casi si tratta di luoghi che hanno trovato un connubio tra antico e moderno, tra passato e presente, ma qui trovi gli edifici e le opere tedesche e che descrivono la sua storia.

1. BERLINO

Giovane, efficiente e moderna. La capitale della Germania è una meta turistica importante ma è anche la città in cui molti cittadini europei si sono trasferiti per lavoro.
Visitare Berlino significa affrontare la storia recente dell’Europa, dal periodo nazista alla tragedia della Seconda Guerra Mondiale, dalla deportazioni di migliaia di Ebrei ai decenni in cui la città era divisa dal Muro di Berlino.

Da non  perdere a Berlino: l’isola dei Musei per ammirare i capolavori conservati a Berlino; la East Side Gallery che con i murales su ciò che resta del Museo di Berlino continua a lanciare un messaggio di speranza; le pietre d’inciampo disseminate nel quartiere ebraico e che ricorda i nomi degli ebrei deportati e morti nei campi di sterminio nazista e il DDR Museum che ricostruisce la storia e la vita che di conduceva nella Germania Est.
Per visitare il DDR Museum dovrai fare parecchia coda all’ingresso. Se vuoi evitarla prenota l’ingresso dalla pagina – DDR Museum: VIP Salta la coda

2. AMBURGO

Amburgo è la seconda città della Germania per numero di abitanti.
La sua posizione, sull’estuario del fiume Elba, ha sempre reso questa città un crocevia di culture e il suo porto è il cuore pulsante delle attività di commerci e relazioni.
Amburgo è Patrimonio UNESCO con la sua Speicherstadtil quartiere dai mattoni rossi in cui si trova il complesso di magazzini più grande del mondo e sorretto da migliaia di pali di quercia.

Da non perdere ad Amburgo: la Cattedrale protestante di San Michele detta “Der Michel”, una delle chiese barocche più belle della Germania; la Kunsthalle di Amburgo dove si trova il dipinto “Il viandante sul mare di nebbia” di Caspar David Friedrich; il Speicherstadtmuseum che racconta la storia dei magazzini di Amburgo, costruiti nell’Ottocento per conservare le merci del Porto e il più grande al mondo.

Amburgo

Amburgo

3. STOCCARDA

Stoccarda è famosa per i capolavori che custodisce e perchè è sede delle grandi industrie automobilistiche della Germania come Porsche e BMW.
Si tratta di una città che riesce a far convivere la sua storia con la modernità e per questo chi la visita ha l’impressione che sia la città dei contrasti.
La Stadtbibliothek Stuttgart, la biblioteca civica di Stoccarda, è il vero simbolo di questo equilibrio tra passato e presente. Aperta al pubblico nel 2011, custodisce oltre mezzo milione di volumi in un edificio di nove piani. Non solo una biblioteca ma un vero e proprio centro intellettuale.

Da non perdere a Stoccarda: i musei di Porsche e Mecerdes Benz, che raccontano la storia di queste due case automobilistiche; il Palazzo di Stoccarda, famoso anche come il Castello Solitude, costruito dal duca di Württemberg; il Neues Schloss e il Kunstmuseum, in cui è possibile scoprire la storia della città.

biblioteca Stoccarda

biblioteca Stoccarda

4. MONACO DI BAVIERA

Tra le città da vedere in Germania, Monaco di Baviera è forse la più affascinante.
I suoi parchi, i suoi palazzi, i musei e le chiese barocche la rendono una città ricca di storia e di bellezze da ammirare, anche se per molti resta la meta preferita nel mese di Ottobre grazie al famoso Oktoberfest.
Il Palazzo Reale è certamente la meta imperdibile se ami la storia e l’arte, perchè al suo interno si trovano gli affreschi più belli della Germania e uno degli ingressi si ispira a Palazzo Pitti di Firenze.

Da non perdere a Monaco di Baviera: il Residenz, il Palazzo Reale di Monaco di Baviera; l’orologio-carillon sulla facciata gotica del Neues Rathaus con le campane che suonano e i personaggi della facciata che iniziano a muoversi; la Cattedrale di Nostra Signora costruita tra il 1468 e il 1488, in stile gotico, sui resti di una antica basilica romanica.

Residenz

Residenz

5. RATISBONA

Ratisbona è una delle poche città della Germania che non hanno subito gravi danni durante la Seconda Guerra Mondiale, quindi conserva edifici storici e opere importanti che tracciano la storia della città sin dal Medioevo.
Ratisbona è stata la città di molti personaggi importanti, tra cui il famoso scienziato Giovanni Keplero la cui casa, che risale al 1250, esiste ancora ed è la più antica casa in legno della Germania.

Da non perdere a Monaco di Ratisbona: il Duomo di St. Peter, costruito a partire dal 1254 e concluso nel Cinquecento; il castello dei Thurn und Taxis in cui sono visitabili le sale sfarzose, il chiostro medievale, la sala del tesoro e il museo delle carrozze; il ponte di pietra di Ratisbona, costruito tra il 1135 e il 1146, e che secondo una leggenda antica sarebbe stato edificato dal diavolo. Per molti secoli è stato l’unico passaggio sul Danubio in città.

Vuoi conoscere tutti gli itinerari da fare in Germania?
Visita la pagina Tour e Musei in Germania e scegli l’itinerario che fa al caso tuo 🙂

Ratisbona

Ratisbona

LEGGI ANCHE – Castelli in Trentino: quelli da vedere e quelli in cui dormire

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *