Musei a Genova imperdibili e da vedere almeno una volta

Rolli Days Genova

MUSEI A GENOVA IMPERDIBILI E DA VEDERE ALMENO UNA VOLTA

Arte e storia sono le tappe del viaggio alla scoperta dei musei a Genova che io considero imperdibili.
Antica e moderna, stretta tra il mare e i monti, Genova è una città ricca di arte, di paesaggi mozzafiato e di musei che conservano la storia dei genovesi più o meno famosi.

5 Musei a Genova da vedere assolutamente 

Musei Genova

Palazzo Spinola – Galata Museo del Mare

1. GALLERIA NAZIONALE DI PALAZZO SPINOLA

Quando l’ho visto per la prima volta sono rimasta senza fiato.
Pensai subito che Palazzo Spinola debba essere il primo museo da visitare quando si arriva a Genova e ne sono ancora convinta.
Il Palazzo, le opere, gli arredi e i libri che custodisce furono donati allo Stato dai marchesi Paolo e Franco Spinola con l’obbligo di mantenere l’aspetto originario della residenza.
Per questo motivo questo non è solo il contenitore di opere di grandi artisti, come Antonello da Messina, Peter Paul Rubens, di Orazio Gentileschi e Van Dyck, ma è un’autentica abitazione nobiliare genovese che permette di entrare nel cuore della storia della città.

2. GALATA MUSEO DEL MARE

Esattamente nel luogo in cui anticamente si armavano le galee della flotta genovese oggi ha sede il museo marittimo più grande e importante del Mediterraneo.
Il Galata a Genova è un museo unico in cui si può salire a bordo di una galea del ‘600, sperimentare un naufragio grazie alla tecnologia in 4D, diventare un migrante italiano dei primi del Novecento in viaggio verso le Americhe oppure entrare nel ventre di un Sommergibile, la prima nave-museo d’Italia.
Questo museo sorprende ad ogni sala e, oltre a contenere opere d’arte importanti come il ritratto di Cristoforo Colombo di Ridolfo del Ghirlandaio (1520 circa) permette di fare un viaggio vero attraverso cinque secoli di storia della marineria.

LEGGI ANCHE – Museo del Mare di Genova: la mia visita al Galata, il più grande museo marittimo del Mediterraneo

3. VILLA DEL PRINCIPE

Villa del Principe è uno scrigno di tesori e di capolavori da vedere a Genova.
Costruita per volere di Andrea Doria, ammiraglio della flotta di Carlo V, la villa guarda il mare e in particolare la zona in cui erano ormeggiate le galee della flotta Doria.
Si tratta della prima residenza rinascimentale di Genova e per questo progetto fu chiamato da Roma l’artista Perin del Vaga, allievo di Raffaello Sanzio.

LEGGI ANCHE – Villa del Principe Genova: le quattro opere da vedere

4. I MUSEI DI STRADA NUOVA

Genova custodisce alcuni tra i più preziosi palazzi del mondo, noti al mondo come i Rolli di Genova e considerati Patrimonio dell’Umanità.
In totale i Rolli sono 42 e sono tutti da visitare ma tre di essi sono imprendibili: Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e Palazzo Tursi.
Gli affreschi e le collezioni contenute in questi palazzi sono incredibili e lasciano senza fiato ogni turista. Dalla quadreria con i dipinti di Dürer, alle opere di Veronese; dai capolavori di Caravaggio e Rubens ai dipinti di Guercino, Guido Reni e Van Dyck.

5. PALAZZO REALE genova

Questo edificio è il più grande complesso architettonico di Genova, riferibile al periodo tra Seicento e Settecento, che abbia conservato interni, decorazioni e arredi originali.
Gli affreschi sono opera di alcuni degli artisti più importanti del barocco e del rococò.
La visita a Palazzo Reale di Genova comprende anche una collezione di un centinaio di dipinti di artisti come Jacopo Bassano, Tintoretto, Luca Giordano, Anton Van Dyck, e la visita all’Appartamento dei Principi Ereditari allestito dai Savoia.

LEGGI ANCHE – Mangiare a Genova: le botteghe storiche di Genova

Villa del Principe | decorazioni

Villa del Principe – Interni

 

Related Post

Condividi su

3 pensieri su “Musei a Genova imperdibili e da vedere almeno una volta

  1. Grazie tante. Saremo in Italia per sette settimane arrivando dall’Australia 19 Settembre. Per prima, una settimana a Genova — Via Cairoli, fra i Rolli. Sono arrivato ai tuoi lavori da Medium ed miei ricerche per i dipinti di Correggio…. dopo Genova a Piacenza. Con questo tuo post si sviluppa un’itinerario a Genova. Di nuovo, grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *