Tondo Doni di Michelangelo: dove si trova e cosa rappresenta

Tondo Doni | Michelangelo Buonarroti

TONDO DONI DI MICHELANGELO: DOVE SI TROVA E COSA RAPPRESENTA

Vedere per la prima volta il Tondo Doni di Michelangelo Buopnarroti è stato emozionante per me.
Mi trovavo agli Uffizi di Firenze per la classica gita scolastica del Liceo e mi aggiravo tra le sale del museo curiosa di scoprire quei capolavori che fino ad allora avevo visto solo sui libri di storia dell’arte. Quando me lo sono ritrovato davanti ho capito che l‘arte va vissuta in prima persona. Bisogna chiudere i libri e partire per andare a vederla lì dove è possibile ammirarla!

Dopo un primo momento di meraviglia ho voluto sapere tutto su questo capolavoro e, dopo aver scritto il post sul David di Michelangelo, era ora che vi parlassi anche del dipinto più incredibile di Buonarroti.

Dove si trova e cosa rappresenta il Tondo Doni di Michelangelo Buonarroti

Tondo Doni | Michelangelo

Il Tondo Doni nel nuovo allestimento della Galleria degli Uffizi.

Dopo aver realizzato la scultura del David un nuovo capolavoro esce dalla mente e dalle mani di Michelangelo, ma questa volta si tratta di un dipinto: il Tondo Doni.
L’opera era stata commissionata da Agnolo Doni, che voleva una rappresentazione della Sacra Famiglia.

TONDO DONI MICHELANGELO: COSA RAPPRESENTA

Non si conosce esattamente cosa dovesse celebrare il dipinto, se il matrimonio di Agnolo Doni con Maddalena Strozzi, il cui stemma appare sulla cornice, oppure la nascita della loro figlia Maria nel 1507.
Michelangelo, comunque, realizza una Sacra Famiglia in cui le figure sembrano sculture, i colori sono sgargianti e dove la torsione dei corpi sarà di ispirazione alle future generazioni di artisti, fino ai giorni nostri.
L’importanza e la bellezza di questo dipinto consistono nella composizione studiata da Michelangelo, che pone al centro Maria, Giuseppe e Gesù Bambino come se fosse un gruppo scultoreo. Mentre alle loro spalle è visibile San Giovannino, e sullo sfondo le figure di giovani nudi che anticipano le sculture dei Prigioni per il mausoleo di Giulio II.
Per Michelangelo la migliore pittura è quella che si avvicina alla scultura, su questo non ci sono dubbi!

LEGGI ANCHE – Michelangelo Buonarroti: 5 cose da sapere

TONDO DONI MICHELANGELO: CURIOSITA’

Voi sapete, però, che a me piacciono le storie che raccontano le opere e il Tondo Doni di Michelangelo ne ha una meravigliosa, che vale la pena conoscere.
Quando l’opera fu terminata Michelangelo la consegnò ad Agnolo Doni, che non volle pagare la somma pattuita.
Diciamo che voleva uno sconticino 😉
Era un mercante il Doni, era abituato a trattare e pensava di spuntare un prezzo migliore dall’artista. Evidentemente, però, non sapeva chi aveva davanti oppure aveva sottovalutato il carattere fiero e burbero di Michelangelo.
Buonarrori, infatti, prese come un’offesa personale il fatto che il committente non volesse pagare la somma totale.
Si riprese, dunque, il dipinto e se lo riportò a casa, dicendo ad Agnolo Doni che il prezzo era cambiato e avrebbe dovuto pagarlo il doppio per averlo.
Al mercante non restò che pagare e quindi non ottenne lo sconto, ma neppure un buon affare. Dovette pagare la cifra doppia!

Questo è primo caso documentato di un artista che si ribella al committente e pretende non solo il suo compenso, ma si pone su un piano superiore e tratta il mercante come un “cliente”.
Michelangelo fu un grande artista anche in questo e cambiò le regole del mercato.

TONDO DONI MICHELANGELO: DOVE SI TROVA

Il Tondo Doni di Michelangelo è conservato ed esposto presso la Galleria degli Uffizi di Firenze e, oltre ad essere l’unico dipinto su supporto mobile che con assoluta certezza è di Michelangelo Buonarroti, possiede la sua cornice originale e che si ipotizza sia stata intagliata seguendo un disegno realizzato dallo stesso Michelangelo.
Si tratta di una cornice raffinata in cui, tra decorazioni e fogliami, si trovano lo stemma della famiglia Strozzi e le teste di cristo, angeli e profeti.

LEGGI ANCHE – Uffizi: come prenotare i biglietti e saltare la fila

Michelangelo | Tondo Doni

LEGGI ANCHE – Michelangelo opere: quali sono e dove si trovano le opere più belle di Michelangelo Buonarroti

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *