Natale in Austria e in Germania: mercatini di Natale e mostre da vedere

vienna-mercatini-natale

Cari ragazzi siamo proprio in quel periodo dell’anno in cui puntualmente la parola “Regalini” fa rima con “Mercatini”.
Ebbene sì, è tempo di Mercatini di Natale!

Se fino a qualche anno fa  si doveva viaggiare verso Nord per vivere l’esperienza dei Mercatini di Natale, ora sempre più città decidono di dedicare una piazza o una via alle bancarelle, per respirare un po’ dell’atmosfera natalizia.
Naturalmente i veri Mercatini di Natale sono tipici dei Paesi del Nord e in particolare di Austria e Germania.
Visitando le città principali (Berlino, Francoforte, Monaco di Baviera, Vienna), ma anche i centri minori si rimane incantati dalle atmosfere magiche e sognanti e dalle tantissime opportunità anche culturali.

Non pensate però che in questo post vi faccia l’elenco dei mercatini di Natale da visitare!
Per quello c’è un sito web bellissimo che ho trovato per caso, http://www.mercatini-natale.com/# , dove trovate l’elenco con tutti i mercatini di Natale delle principali città del mondo.
Io, invece, vi consiglio le mostre da vedere in Austria e in Germania in questo periodo, per unire l’utile al dilettevole.

NATALE IN AUSTRIA E IN GERMANIA: LE MOSTRE DA VEDERE

The Museum Completed. Three Birthday Exhibitions – 125 anni fa, il 17 ottobre 1891 l’imperatore Francesco Giuseppe inaugurò ufficialmente il Kunsthistorisches Museum sulla Ringstrasse di Vienna, rendendo i tesori della casa d’Asburgo accessibili al pubblico. Il 2016 è il giubileo di questo strepitoso museo, che festeggia con tre mostre temporanee su quell’anno inaugurale 1891 e la storia del museo.

18 ottobre 2016to 29 gennaio 2017
Kunsthistorisches Museum Vienna
INFO: http://www.khm.at/en/visit/exhibitions/the-museum-completed/

kunsthistorisches-museum-wien_fotor

Questo è Biedermeier? – La mostra comprende non soltanto tele prelevate dai depositi del museo del Belvedere, che custodisce la collezione più importante al mondo di opere della pittura austriaca dell’800, ma anche da collezioni dell’Alta Italia, della Slovenia, dell’Ungheria e della Cechia, alcune delle terre più importanti della corona absburgica dell’800.

21 ottobre 2016 – 12 febbraio 2017
Österreichische Galerie Belvedere, Vienna
INFO: http://www.belvedere.at/en/biedermeier

belvedere-vienna_fotor

Seurat, Signac, Van Gogh. Percorsi del Puntinismo – Il Puntinismo, ovvero l’arte della scomposizione dei colori in tanti piccoli punti, è stato uno dei capitoli più affascinanti della storia dell’arte. L’Albertina rende onore a questa corrente con una rassegna di opere di Seurat, Signac, van Gogh, Picasso, Matisse e molti altri.

16 settembre 2016 – 8 gennaio 2017
Albertina
INFO: http://www.albertina.at/en/seurat_signac_vangogh

albertina_fotor

Natura sulla cattiva strada? Creature ibride, gnomi e mostri (e non solo) in Hieronymus Bosch – Fulcro della mostra sono il giudizio universale di Bosch e le sue strane creature dai colori vivaci che si discostano dall’immagine di una natura idealmente bella: esseri viventi dalla natura ibrida, metà uomo e metà bestia, e nuove creature animali. L’esposizione presenta sorprendenti creature ibride con esempi della miniatura medievale, della grafica rinascimentale o della scultura barocca fino a oggetti assolutamente sconcertanti dell’arte contemporanea.

Dal 4 novembre 2016 al 29 gennaio 2017
Accademia delle Belle Arti, Pinacoteca (Gemäldegalerie der Akademie der bildenden Künste)
INFO: http://www.akademiegalerie.at

bosh-akademiegalerie

Surrealismo e Nuova Oggettività – La Sammlung Scharf-Gerstenberg ospita Surreale Sachlichkeit, una mostra che vede esposta una ricca selezione di dipinti degli anni ‘20 e ‘30 provenienti dalla Nationalgalerie. L’esposizione nasce dal desiderio di analizzare con più chiarezza e rinnovato sguardo due delle correnti più misteriose e controverse del mondo dell’arte: Surrealismo e Nuova Oggettività.

Fino al 23 aprile 2017
Sammlung Scharf-Gerstenberg, Schloßstraße 70 Berlin
INFO: http://www.smb.museum/ausstellungen/detail/surreale-sachlichkeit-werke-der-1920er-und-1930er-jahre-aus-der-nationalgalerie.html

surrealismo_fotor

L’Era Velázquez: pittura e scultura spagnola del Seicento – Una mostra sull’arte spagnola dell’età dell’oro dell’arte, uno dei capitoli più affascinanti della storia dell’arte occidentale. Proprio quando la nazione più potente del 17 ° secolo l’Europa stava rapidamente perdendo la sua egemonia politica, l’arte spagnola era la più bella. Era l’epoca di maestri come El Greco (1541-1614), Diego Velázquez (1599-1660), Francisco de Zurbarán (1598-1664) o Bartolomé Esteban Murillo (1617-1682).

25.11.2016 – 26.03.2017
Kunsthalle, Monaco
INFO: http://www.kunsthalle-muc.de/en/exhibitions/details/spainsgoldenage/

hofnarr-696x464_fotor

Battle of the Sexes – La questione dell’identità maschile e femminile in una mostra che presenta le opere più emblematiche su questo tema dalla metà del XIX secolo fino alla fine della seconda guerra mondiale. Tra questi, le opere di Franz von Stuck, Max Liebermann, Édouard Manet, Gustav Klimt, Edvard Munch, Lee Miller e Frida Kahlo.

24 novembre 2016 – 19 marzo 2017
Städel Museum, Frankfurt
INFO: http://www.staedelmuseum.de/en/exhibitions/battle-sexes

st_presse_geschlechterkampf_liebermann_samson_und_delila_web_0_fotor

.

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *