Una mostra su Aldo Manuzio e il Rinascimento a Venezia

Aldo Manunzio | Rinascimento a Venezia

Una mostra su Aldo Manuzio e il Rinascimento a Venezia

Mostra Aldo Manuzio. Nel 2015 si è celebrata la ricorrenza dei cinquecento anni dalla scomparsa di Aldo Manuzio, il più importante stampatore della storia, che ha trasformato Venezia nella capitale internazionale della stampa.
La celebrazione di questa ricorrenza si conclude quest’anno con una mostra presso le Gallerie dell’Accademia di Venezia, attraverso un percorso composto da oltre cento opere d’arte e più di trenta rarissime edizioni stampate tra la fine del XV ed i primi anni del XVI secolo.

Una stagione unica nella storia della cultura occidentale, durante la quale il libro è stato capace di cambiare realmente il mondo e creando le basi per lo sviluppo del Rinascimento.

Aldo Manunzio| invenzione della stampa

Alla mostra su Aldo Manuzio avevo già dedicato un post in cui spiegavo lo straordinario progetto di quest’uomo visionario, che per la prima volta tenta di rendere disponibili al pubblico degli studiosi e di letterati i grandi classici della cultura greca.
Ora posso raccontarvi la mostra che descrive come la circolazione dei libri stampati da Aldo Manuzio abbia costruito la cultura occidentale ed europea, integrando la tradizione classica con il mondo moderno.

Ogni sezione della mostra permette di ritornare indietro di secoli, quando Venezia era tra le più ricche e popolose città d’Europa, dove ogni cultura e ogni espressione artistica convivevano e si contaminavano a vicenda.
Venezia era la città degli scambi commerciali, ma anche dove saperi e tradizioni si mescolavano e in cui illustri personalità della cultura di quel tempo trovavano un porto sicuro in cui fermarsi.
Ad esempio, importante è stato il rapporto tra Aldo Manuzio ed Erasmo da Rotterdam, il filosofo olandese che visse a Venezia, ospite della famiglia Manuzio per circa un anno e che considerava importante che i suoi libri scritti fossero stampati e diffusi da Aldo.

Il progetto di Aldo Manuzio era visionario e ha permesso la libera circolazione della conoscenza sfruttando la rete logistica di Venezia e la sua capacità di distribuire ovunque i libri stampati, contribuendo anche alla diffusione della lingua volgare.
Questa è una mostra su Aldo Manuzio e sulla capacità del libro di cambiare la storia, ma è anche un’esposizione sull’importanza della diffusione della conoscenza, che nel Cinquecento entra nelle case degli aristocratici attraverso un piccolo libro tascabile, ma fa spazio a nuove forme d’arte come i dipinti di carattere filosofico, le monete antiche, le gemme, le sculture classiche.

Aldo Manuzio | mostre Venezia Vittore Carpaccio | Gallerie dell'Accademia

Aldo Manuzio| mostra libro a Venezia

mostre a Venezia | Gallerie dell'Accademia

INFO
ALDO MANUZIO. IL RINASCIMENTO DI VENEZIA
Dal 19 Marzo 2016 al 19 Giugno 2016
Gallerie dell’Accademia, Venezia

LINK
http://www.mostraaldomanuzio.org/

 

Related Post

Condividi su

2 pensieri su “Una mostra su Aldo Manuzio e il Rinascimento a Venezia

  1. Ho visto la mostra domenica. Sono rimasta molto affascinata dalla storia e dalle capacità di quest’uomo, che non conoscevo. Mi è piaciuta, non è molto grande ma è ben curata. Peccato non poter sfogliare quei libri bellissimi!

    • Anche se la mostra è piccola, ma non piccolissima, racconta la storia bellissima di un visionario del Rinascimento, che ha praticamente inventato l’editoria moderna.
      E’ una storia affascinante, anche perché Manuzio arriva a Venezia che aveva già quarant’anni e aveva solo fatto il mestiere dell’insegnante. Non sapeva nulla sulla stampa e soprattutto sul commercio dei libri.
      Sto scrivendo la mini-guida per gli iscritti alla newsletter proprio su questa mostra. perché è una storia bellissima e che tutti dovrebbero conoscere secondo me.

      Per me è stata anche l’occasione per tornare alle Gallerie dell’Accademia dopo anni e ho trovato molto bello il nuovo allestimento di alcune sale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *