Edouard Manet: la colazione sull’erba

Manet colazione sull'erba

EDOUARD MANET: LA COLAZIONE SULL’ERBA

Quando penso a Edouard Manet la prima opera che mi viene in mente è Colazione sull’erba, la prima opera che segna una presa di distanza dalla pittura accademica e il dipinto che segna l’inizio della carriera artistica del caposcuola degli impressionisti.

In questo post vi racconto perchè la Colazione sull’erba è un’opera importante e perchè Edouard Manet la dipinge.

Continua a leggere

Remi Rough: Symphony of Systematic Minimalism

Remi Rough | Symphony of Systematic Minimalism

Symphony of Systematic Minimalism è la prima mostra personale di Remi Rough in Italia, è uno dei maggiori esponenti della corrente astratta dell’arte urbana.

Nelle sue opere colori, linee e forme si associano ad una composizione musicale creata appositamente per essa.
Per la sua mostra presso la Wunderkammern, Remi Rough presenterà nuovi lavori su tela di grandi dimensioni, insieme alla musica scritta e prodotta dall’artista. Inoltre saranno esposti disegni su carta ed un’installazione site-specific in galleria.

LEGGI ANCHE: tutte le altre mostre organizzate dalla Wunderkammern Gallery a Milano e Roma.

Continua a leggere

William Merritt Chase. Un pittore tra New York e Venezia

WILLIAM MERRITT CHASE | The Open Air Breakfast

WILLIAM MERRITT CHASE
The Open Air Breakfast (1888c.),
© Toledo Museum of Art

WILLIAM MERRITT CHASE. UN PITTORE TRA NEW YORK E VENEZIA 

Venezia è sempre ricca di proposte e mostre, che aggiungendosi ai tanti musei da vedere, rendono questa città veramente speciale.
Basta un giorno a Venezia per innamorarsene!
La Fondazione Musei Civici di Venezia, che gestisce anche il Palazzo Ducale, presenta l’anteprima europea, una grande retrospettiva dedicata all’artista statunitense William Merritt Chase.
In fondo al post c’è anche un video che ho realizzato mettendo insieme le immagini della mostra 🙂

Celebre nei circoli artistici internazionali, William Merritt Chase (1849-1916) è stato un pittore innovativo che ha saputo ritrarre, attraverso una tecnica ispirata dall’osservazione dei maestri dell’arte europea antica e contemporanea, la vita della borghesia nordamericana.

Nato nel 1849 a Williamsburg in Indiana, Chase, dopo un primo avvicinamento all’arte nella città di New York, si trasferisce nel 1872 in Europa per frequentare l’Akademie der Bildenden Künste di Monaco di Baviera.

Continua a leggere

I migliori ristoranti del mondo nei musei

Arengario Milano | ristorante

Image source: http://www.flawlessmilano.com

I MIGLIORI RISTORANTI DEL MONDO NEI MUSEI

Quando vado in giro per musei spero sempre di trovare all’interno un ristorante oppure un almeno un bar carino, dove mangiare un piatto gustoso e godermi una vista sulla città in cui mi trovo.
Confesso che non sempre resto soddisfatta, ma ci sono alcuni musei che hanno dei ristoranti speciali.

Avevo già pubblicato una prima lista con gli 8 migliori ristoranti che si trovano in museo, ma ho fatto tesoro dei vostri consigli, che mi mandate regolarmente, e devo aggiungere a quella lista altri 5 ristornati provati da voi (e in uno ci sono stata anche io dopo che me lo avete suggerito!) .

Ecco quindi i 5 migliori ristoranti del mondo che si trovano in un museo.
Scegliete quale vi ispira di più.

Continua a leggere

Il Vedutismo

Canaletto | Venezia

Il Campo di Rialto, Canaletto. Image source: Wikipedia.it

VEDUTISMO: COS’E’ E CHI E’ L’ARTISTA PIU’ IMPORTANTE

Uno dei più affascinanti momenti della pittura europea è la nascita e lo sviluppo del vedutismo nel Settecento, di cui il principale rappresentante è il veneziano Giovanni Antonio Canal, detto Canaletto.
Si tratta di una fase che corrisponde all’invenzione della camera ottica che come in tutti i momenti simili, in cui il progresso tecnologico interessa l’arte (un altro momento importante coincide con l’invenzione dei colori acrilici), si assiste alla nascita di nuovi generi e questo è il caso della corrente del Vedutismo.

Le vedute di Canaletto della città di Venezia, ma anche di Londra, erano richieste soprattutto dai collezionisti anglosassoni, che amavano i paesaggi urbani, ma trovavano nelle opere di Canaletto delle immagini dettagliate e realistiche di quello che si vedeva e si viveva nelle città settecentesche, che ne hanno fatto il principale artista del Vedutismo.

Continua a leggere